direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Elezioni politiche, voto all’estero il programma del MAIE Nord e Centro America  

MOVIMENTI POLITICI

 

ROMA – In vista delle elezioni politiche del 25 settembre, ecco il programma del MAIE Nord e Centro America. Tra i diversi punti: l’istituzione del Ministero per gli italiani nel mondo, l’aumento dei fondi per la promozione della lingua e della cultura italiana, l’abolizione dell’IMU per tutti gli italiani all’estero.

PIÙ STRUMENTI PER RAFFORZARE LA COMUNITÀ DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO, ISTITUZIONE DEL MINISTERO DEGLI ITALIANI NEL MONDO Serve una comunità di italiani all’estero più forte, più integrata, più presente nella vita di tutti noi. Una comunità che è un luogo per riaffermare la nostra identità, ma anche uno spazio di opportunità. Occorre promuovere strumenti che aiutino a consolidare la comunità degli italiani all’estero. Piattaforme che migliorino la connettività, che consentano la costruzione di reti di collegamento tra cittadini italiani che vivono in America. È un modo per costruire un senso di appartenenza e riaffermare la nostra identità. In un mondo dinamico, digitale e innovativo, dobbiamo promuovere nuove istanze di relazione e creare luoghi di incontro che offrano opportunità per costruire legami, radicarsi, incontrarsi e aiutarsi a vicenda. Costruiamo la nostra Italia fuori dall’Italia. Per fare tutto questo e molto altro ancora, crediamo sia indispensabile l’istituzione di un Ministero per gli italiani nel mondo, con portafoglio, dunque con capacità di spesa.

PIÙ FONDI PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA ITALIANA La diffusione della cultura italiana è uno degli strumenti più efficaci per rafforzare e promuovere la comunità degli italiani all’estero. È necessario rafforzare i fondi destinati alla promozione della cultura italiana. È un investimento che si tradurrà in benefici concreti per l’Italia e per tutti i cittadini italiani del Nord e Centro America. Serve un maggiore coordinamento e la costituzione della figura del Promotore Culturale, che interagisce con le associazioni e le organizzazioni di volontariato della comunità.

La diffusione della lingua italiana è il modo più efficace per rafforzare il radicamento dei cittadini italiani all’estero. La lingua italiana è l’eredità dei nostri antenati. Mantenere viva la lingua manterrà viva l’identità. La promozione della lingua deve essere completa, non solo per bambini e ragazzi in età scolare, ma anche per gli adulti che, per la loro origine o per l’attrattiva culturale del nostro Paese, vogliono rafforzare i legami con l’Italia.

LA RETE CONSOLARE PER AFFRONTARE I PROBLEMI COMUNITARI La rete consolare svolge un ruolo fondamentale nell’avvicinare lo Stato italiano ai cittadini all’estero. Occorre rafforzare tutte le aree consolari da presidiare per migliorare l’attenzione alle richieste, siano esse problemi di convalida del titolo, o aiutare a risolvere problemi comunitari, come la possibilità di utilizzare conti condivisi nelle banche italiane con parenti in Italia.

ROMUOVERE LE OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI DEGLI ITALIANI È necessario rafforzare tutti i programmi che contribuiscono a generare opportunità di sviluppo per i professionisti italiani all’estero. Una comunità più integrata, più consolidata e più presente consentirà di accrescere le condizioni per generare opportunità per tutti i cittadini italiani all’estero. La comunità italiana deve essere una rete che rafforzi le possibilità di sviluppo professionale di tutti gli italiani all’estero.

PROMUOVERE L’UNIVERSITÀ E GLI SCAMBI SCIENTIFICI: È inoltre necessario promuovere tutti i programmi volti a rafforzare lo scambio universitario e scientifico. La collaborazione nei campi della conoscenza non è solo un modo per creare opportunità di sviluppo scientifico e tecnologico, ma è anche un modo per generare possibilità di sviluppo per tutti gli studenti e scienziati italiani che fanno parte della comunità italiana in America.

RAFFORZARE LO SCAMBIO ITALIANO-AMERICANO: Vogliamo inoltre promuovere opportunità di lavoro per lo sviluppo professionale di tutti gli italiani all’estero. Per fare questo, cercheremo di migliorare e rafforzare le Camere di Commercio italiane all’estero. È necessario realizzare un aumento dei fondi per questo tipo di organizzazioni e promuovere la riforma delle regole che regolano il sistema. Entrambi gli obiettivi devono essere una delle priorità del governo italiano per promuovere la presenza economica dell’Italia nel mondo, valorizzando così le sue industrie e il suo commercio.

RAFFORZARE I PROGRAMMI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE: Cercheremo di rafforzare tutti i programmi di formazione professionale volti a formare ed educare i giovani italiani all’estero per migliorare il loro ingresso nel mondo del lavoro. Se è necessario adattare questi programmi, aumentare le montagne per borse di studio e aggiornare i contenuti per un mondo che richiede nuove conoscenze e professionisti sempre più innovativi. Aiutare a educare e formare i nostri giovani della comunità italiana all’estero è costruire comunità e aiutare a radicare le loro origini.

ABOLIZIONE IMU PER TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO

Gli italiani che vivono all’estero oggi pagano la tassa IMU sulla loro prima e unica casa in Italia, per il fatto che non è considerata “prima abitazione”. Una discriminazione a cui è necessario porre rimedio quanto prima. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform