direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Draghi si dimette, Mattarella non accoglie le dimissioni e invita il Premier a presentarsi al Parlamento per una valutazione della situazione

GOVERNO

Draghi: “La maggioranza di unità nazionale che ha sostenuto questo governo dalla sua creazione non c’è più”

 

ROMA – “Voglio annunciarvi che questa sera rassegnerò le mie dimissioni nelle mani del Presidente della Repubblica. Le votazioni di oggi in Parlamento sono un fatto molto significativo dal punto di vista politico. La maggioranza di unità nazionale che ha sostenuto questo governo dalla sua creazione non c’è più. È venuto meno il patto di fiducia alla base dell’azione di governo”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio Mario Draghi durante il Coniglio dei Ministri di oggi pomeriggio dopo la mancata votazione della fiducia in Senato da parte del Movimento 5  Stelle. Draghi ha sottolineato come, nonostante il suo impegno a venire incontro alle esigenze avanzate dalle forze politiche, il voto in Parlamento abbia evidenziato il venir meno di quella compattezza necessaria per portare avanti il programma di governo. “Vi ringrazio per il vostro lavoro, i tanti risultati conseguiti.- ha concluso Draghi rivolgendosi ai ministri -Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo raggiunto, in un momento molto difficile, nell’interesse di tutti gli Italiani”. Al termine del Consiglio Draghi è salito al colle, dove però il  Presidente della Repubblica non ha accolto le dimissioni e ha invitato il Presidente del Consiglio “a presentarsi al Parlamento per rendere comunicazioni, affinché si effettui, nella sede propria, una valutazione della situazione che si è determinata a seguito degli esiti della seduta svoltasi oggi presso il Senato della Repubblica”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform