direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Dichiarazione congiunta dei co-presidenti dell’Africa Focus Group della Coalizione Globale anti-ISIS

ESTERI

 

ROMA – La seguente dichiarazione, pubblicata sul sito della Farnesina ,  è stata rilasciata dal Governo italiano, dal Governo degli Stati Uniti d’America, dal Governo del Marocco e dal Governo del Niger, in occasione della riunione dell’Africa Focus Group nell’ambito della Coalizione Globale anti-ISI.

“Su invito della Repubblica del Niger, i co-presidenti dell’Africa Focus Group della Coalizione Globale anti-ISIS, Italia, Marocco, Niger e Stati Uniti, si sono incontrati il 26 ottobre a Niamey. Si è trattato della prima riunione dell’Africa Focus Group nella regione dell’Africa sub-sahariana dalla sua istituzione nel dicembre 2021.

L’Africa Focus Group è a guida africana e rappresenta uno sforzo collaborativo a guida civile di contrasto al terrorismo, che attinge alle esperienze della Coalizione anti-ISIS in Iraq e in Siria adattandole per lottare contro specifici gruppi ISIS e altri gruppi terroristici affiliati nella regione. Il Gruppo è in una posizione unica per rafforzare la lotta contro l’ISIS ed altri gruppi terroristici in Africa impegnandosi con i membri africani, coordinandosi con altre entità regionali e multilaterali sulle iniziative esistenti e con i gruppi di lavoro della Coalizione anti-ISIS per contrastare il finanziamento al terrorismo dell’ISIS, promuovere ulteriormente gli sforzi di stabilizzazione delle aree liberate, contrastare i flussi di combattenti terroristi stranieri e combattere i messaggi estremisti violenti che l’ISIS dirige alle popolazioni vulnerabili.

A Niamey, i co-presidenti dell’Africa Focus Group hanno riconosciuto l’importanza di sostenere gli sforzi africani nella lotta al terrorismo a livello nazionale e subregionale, di potenziare la titolarità africana delle iniziative e delle politiche antiterrorismo e di rafforzare gli sforzi di capacity building volti a contrastare il terrorismo attraverso un approccio globale che si occupi di sicurezza e sviluppo.

I co-presidenti hanno discusso dell’efficacia dei programmi antiterrorismo dei Paesi membri, individuando una sovrapposizione di sforzi e di risorse e potenziali lacune geografiche e programmatiche. Hanno condiviso valutazioni sulla minaccia dell’ISIS e di altre organizzazioni terroristiche nel continente africano e sui modi per coordinare e collaborare a metodi efficaci ed efficienti per combattere l’estremismo violento attraverso la condivisione proattiva delle informazioni e la gestione delle frontiere, nonché progetti di stabilizzazione e di deradicalizzazione che vedano il coinvolgimento della società civile.

I co-presidenti hanno convenuto che la Coalizione Globale anti-ISIS continui ad essere impegnata nel combattere e sconfiggere l’ISIS in Africa e dovunque esso operi nel mondo”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform