direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Dall’Ambasciata d’Italia a Pechino la masterclass “The Power of Terroir: The Case Study of Conegliano Valdobbiadene Prosecco Win

RETE DIPLOMATICA

 

PECHINO – L’Ambasciata d’Italia in Cina ha organizzato la masterclass “The Power of Terroir: The Case Study of Conegliano Valdobbiadene Prosecco Wine”, evento di promozione integrata della denominazione del “Conegliano e Valdobbiadene Prosecco DOCG”. All’appuntamento, che si è svolto presso l’Istituto Italiano di Cultura di Pechino, hanno preso parte – informa la nota dell’Ambasciata – più di cento persone tra pubblico cinese ed internazionale, tra cui importanti player del settore vitivinicolo, influencer, giornalisti e sommelier. Nel suo intervento l’Ambasciatore d’Italia a Pechino Massimo Ambrosetti ha ricordato che il Prosecco Superiore DOCG può essere prodotto unicamente nell’area di Conegliano e Valdobbiadene, grazie alla certificazione IGP che ne salvaguarda  anche in Cina  gli elevati standard di produzione e la qualità. Parlando più in generale del vino italiano in Cina, l’Ambasciatore ha sottolineato che “nel 2023 il vino si è classificato al primo posto tra le esportazioni agroalimentari italiane verso la Cina. Nel primo trimestre di quest’anno, inoltre, l’export di vino italiano è cresciuto di oltre l’8%”, pur continuando ad avere ampi margini di miglioramento dovuti a una crescente domanda di prodotti sostenibili e di alta qualità. Il workshop, articolato in due sessioni pratiche e teoriche con prove di degustazione di vini appartenenti alla celebre denominazione, ha visto la partecipazione dall’Italia del Direttore del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Dott. Diego Tomasi, coadiuvato dalla Dott.ssa Federica Golin. Il legame del pregiato vino veneto con il territorio di provenienza – suggellato dall’iscrizione nelle liste dei Patrimoni UNESCO a partire dal 2019, che è stato uno dei temi chiave della giornata. A tal riguardo, l’esperto agricolo dell’Ambasciata Davide Liberati ha fatto un intervento sul valore del terroir del “Conegliano Valdobbiadene DOCG”, denominazione tutelata dall’Accordo UE-Cina sulle Indicazioni Geografiche. L’evento ha anche ospitato la presentazione di un volume sul terroir del territorio delle “Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene” di cui il Direttore Tomasi è stato coautore e di cui esiste un’edizione in lingua cinese pubblicata nel 2023 dalla China Agricultural University Press. Il Professor Li Demei, esperto di Viticoltura ed Enologia dell’Università dell’Agricoltura di Pechino, e il Professor Dai Zhanwu dell’Accademia Cinese delle Scienze, in qualità di ospiti rappresentanti del mondo accademico cinese, hanno illustrato il valore e l’unicità dei vini italiani attraverso la caratterizzazione dei propri territori di provenienza. L’elevato grado di adesione e di interesse verso questa iniziativa testimonia, da un lato, l’importanza che il pubblico cinese riconosce alle eccellenze del Made in Italy, in particolare in un settore come quello del vino in cui l’Italia è leader in Europa e nel mondo; dall’altro, è un chiaro indicatore dell’incessante azione svolta dall’Ambasciata a sostegno del Made in Italy agroalimentare in Cina. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform