direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Canada, celebrazioni della Repubblica Italiana a Vancouver . Francesca La Marca (Pd) : Soddisfazione per la grande partecipazione dei connazionali

ITALIANI ALL’ESTERO

Evento organizzato dal Consolato Generale d’Italia, in collaborazione con il Centro Culturale Italiano, il CGIE Canada e il Comites di Vancouver

“In tutto il mondo gli italiani all’estero si uniscono alle celebrazioni del 2 Giugno con orgoglio, intensità e convinzione. Per noi italiani in Canada questa ricorrenza ha un significato molto speciale perché è anche la festa dell’incontro dei nostri due Paesi nella libertà e nella democrazia”

 

ROMA –   “È stata una bellissima Festa quella che si è tenuta a Vancouver per onorare la Repubblica Italiana. Un’occasione davvero speciale per tutta la nostra comunità che, dopo due anni di pandemia, ha potuto ritrovarsi per celebrare in presenza i valori di pace, democrazia e solidarietà che sono alla base della nostra Repubblica e della nostra Costituzione”, così ha dichiarato la deputata del Pd Francesca La Marca (circoscrizione Estero-ripartizione Nord e Centro America)  a conclusione dell’evento organizzato dal Consolato Generale d’Italia, in collaborazione con il Centro Culturale Italiano, il CGIE Canada e il Comites di Vancouver.

Le celebrazioni della Repubblica Italiana a Vancouver si sono tenute il 3 giugno con un programma articolato in due appuntamenti principali.

Al primo appuntamento, dedicato agli interventi istituzionali, con la presenza di oltre duecentocinquanta persone, hanno preso la parola il Console Generale d’Italia Fabio Messineo e il rappresentante del Governo della British Columbia. Nel corso della cerimonia, inoltre, ha avuto luogo la consegna ufficiale delle medaglie e dei diplomi rilasciati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ai discendenti di vittime delle Foibe residenti a Vancouver.

Subito dopo, nel grande salone del Centro Culturale Italiano, si è tenuto l’appuntamento aperto alla comunità e alle rappresentanze dell’associazionismo regionale e culturale presente a Vancouver.

La Festa, che ha visto la partecipazione di oltre seicento connazionali, si è aperta con i saluti del Console Generale d’Italia e dei rappresentanti della collettività. Particolarmente commovente è stata la lettura della delibera di scuse alla collettività italiana da parte del Comune di Vancouver per l’internamento sofferto dai connazionali durante la seconda guerra mondiale.

L’on. La Marca, dopo aver ringraziato il Console Generale Messineo, gli organizzatori e le autorità presenti, ha rivolto il suo messaggio di saluto ai connazionali.

“Dopo due anni di restrizioni dovute alla pandemia, torniamo ad incontrarci e lo facciamo in una giornata significativa per l’Italia. In tutto il mondo gli italiani all’estero si uniscono alle celebrazioni del 2 giugno con orgoglio, intensità e convinzione. Per noi italiani in Canada – ha sottolineato La Marca – questa ricorrenza ha un significato molto speciale perché è anche la festa dell’incontro dei nostri due Paesi nella libertà e nella democrazia.

Oggi, dopo una crisi sanitaria di proporzioni globali e una guerra sul suolo europeo le cui conseguenze sono tuttora imprevedibili, la Festa della Repubblica assume un significato più profondo perché ci impegna ad affermare con ancora maggiore vigore i valori della libertà, della pace, della solidarietà e della democrazia. Valori che non sono un dono ricevuto da celebrare una volta l’anno, ma beni da tutelare e da difendere, da coltivare ogni giorno, soprattutto nei momenti di maggiore difficoltà. E quello che attraversiamo non è certamente un passaggio facile, né a livello europeo e internazionale né a livello italiano.

In qualità di vostra rappresentante al Parlamento italiano sono felice di essere di nuovo in questa meravigliosa città. Per me è l’occasione per ritrovare tanti amici e per riannodare quei rapporti diretti che la distanza e la pandemia hanno reso più faticosi, ma anche – ha concluso l’on. La Marca – per rinnovare il mio impegno verso questa vivace e straordinaria comunità italiana di Vancouver che ho avuto modo di conoscere e apprezzare nel corso del tempo”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform