direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Al via la seconda fase dell’accertamento dell’esistenza in vita per il pagamento delle pensioni italiane all’estero

INPS

I destinatari di questa fase sono i pensionati residenti in Europa – esclusi i residenti nei Paesi scandinavi e dell’Est Europa, già interessati dalla prima fase, – Africa e Oceania

 

ROMA – L’Inps segnala che in questo mese di settembre 2022 Citibank NA ha avviato la seconda fase dell’accertamento dell’esistenza in vita per i pensionati italiani residenti all’estero. I destinatari di questa fase sono i pensionati residenti in Europa – esclusi i residenti nei Paesi scandinavi e dell’Est Europa, già interessati dalla prima fase, – Africa e Oceania.

L’invio delle richieste di attestazione da parte di Citibank è cominciato la scorsa settimana e i destinatari di questa seconda fase dovranno restituire il modulo compilato alla Banca entro il 12 gennaio 2023.

Qualora l’attestazione non sia prodotta dal pensionato, il pagamento della rata di febbraio 2023, laddove possibile, avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza e, in caso di mancata riscossione personale o produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 febbraio 2023, il pagamento della pensione sarà sospeso a partire dalla rata di marzo 2023.

La lettera inviata include al suo interno le istruzioni per la compilazione del modulo di esistenza in vita; la richiesta di documentazione di supporto (fotocopia di un valido documento d’identità del pensionato con foto); le indicazioni per contattare il Servizio Citibank NA di assistenza ai pensionati; il modulo personalizzato da compilare.

Citibank NA ha reso disponibili diverse modalità per fornire la prova di esistenza in vita: quella cartacea; quella tramite portale web dedicato; e quella della riscossione personale presso gli sportelli Western Union.

La modalità cartacea prevede che i pensionati facciano pervenire il modulo di attestazione dell’esistenza in vita, correttamente compilato, datato, firmato e corredato della documentazione di supporto, alla casella postale PO Box 4873, Worthing BN99 3BG, United Kingdom, entro il termine indicato nella lettera esplicativa. Tale modulo dovrà essere restituito a Citibank NA controfirmato da un “testimone accettabile”, ossia un rappresentante di un’Ambasciata o Consolato italiano o un’autorità locale abilitata ad avallare la sottoscrizione dell’attestazione di esistenza in vita.

Nel caso in cui il pensionato non abbia ricevuto il modulo inviato da Citibank NA, ha la possibilità di richiedere al Servizio di supporto di Citi un nuovo invio anche a mezzo posta elettronica. Inoltre, è prevista la possibilità di richiedere tale modulo ai Patronati abilitati ad accedere al portale di Citi, in quanto gli stessi possono produrre e stampare autonomamente il “pacchetto” per la prova di esistenza in vita.

I Patronati abilitati inoltre possono accedere al portale specificamente predisposto dalla stessa Citibank NA al fine di attestare essi stessi, con modalità telematiche, l’esistenza in vita dei pensionati. La medesima funzionalità di attestazione dell’esistenza in vita dei pensionati in forma telematica è stata resa disponibile anche ai funzionari delle Rappresentanze diplomatiche indicati dal Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale. In taluni casi è inoltre possibile rapportarsi con gli uffici consolari tramite un servizio di videochiamata per assicurare la paternità del modulo d’attestazione.

Per i soggetti che hanno ricevuto da Citibank NA il modello cartaceo di richiesta di attestazione di esistenza in vita, la riscossione personale agli sportelli Western Union di almeno una delle rate, entro il termine di restituzione dell’attestazione indicato nelle lettere esplicative, costituisce inoltre una valida prova di esistenza in vita, sollevando il pensionato dall’invio del modulo cartaceo a Citibank NA.

Informazioni più dettagliate sono contenute nel messaggio completo INPS – Messaggio numero 3286 del 06-09-2022. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform