direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Lanus, in Argentina, la “Festa delle collettività straniere”

PARTITI

A latere della manifestazione un incontro del segretario Pd in Argentina Francesco Rotundo con il coordinatore del costituendo circolo Pd di Lanus, Pino Russo, ed altri dirigenti della collettività

BUENOS AIRES – Il segretario del Pd Argentina, Francesco Rotundo, ha partecipato domenica 1° novembre, insieme al componente del coordinamento nazionale del partito Domingo Calafati, alla “Festa delle collettività straniere” di Lanus.

Qui essi hanno incontrato il coordinatore del costituendo circolo Pd di Lanus, Pino Russo, ed altri dirigenti della collettività con cui si è discusso della presenza del partito nelle diverse realtà argentine. Tra i temi affrontati anche la situazione assistenziale dei connazionali e il pagamento delle pensioni italiane in euro, questioni su cui si auspica si possa giungere ad una soluzione positiva con l’elezione del nuovo presidente argentino. Nella nota diffusa da Rotundo si segnala come la potenzialità della collettività italiana residente in Argentina “sia elevatissima e come i connazionali siano presenti in tutti i settori strategici”. “L’azione va surrogata da una più forte presenza dell’Italia nel paese – prosegue Rotundo che, in qualità di responsabile per il Sud America e segretario nazionale del Pd, si fa carico di rappresentare il tema al governo italiano.

La costituzione di un circolo Pd a Lanus, di cui si sono incaricati Russo e lo stesso Rotundo, “deve rappresentare un punto di partenza per i futuri rapporti con questa municipalità visto che è stato da poco eletto nuovo intendente Nestor Grindetti, nipote di italiani e con passaporto italiano, uno dei più stretti collaboratori – richiama la nota – dell’altro italiano Maurizio Macri”.

Annunciata infine per il 14 novembre una riunione del coordinamento organizzata e promossa da Rotundo in cui si discuteranno questi ed altri temi, oltre che di riorganizzazione del Pd Argentina. “Non è più rimandabile la nostra presenza in Argentina né tantomeno – conclude la nota – si può delegare la rappresentanza degli italiani all’estero che hanno votato Pd e che confidano nel governo Renzi”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform