direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

XVI Giornata del Contemporaneo, eventi dell’Istituto Italiano di Cultura di Tirana  in collaborazione con RadioMi

ARTE ITALIANA

 

 

TIRANA (Albania) – In occasione della XVI Giornata del Contemporaneo al tempo del Coronavirus l’Istituto Italiano di Cultura di Tirana propone in collaborazione con l’emittente bilingue RadioMi (www.radiomi.al) una serie di eventi che raccontano l’arte contemporanea italiana.

La critica d’arte e curatrice Lucrezia Longobardi a partire da mercoledì 9 dicembre e per 15 settimane curerà il programma “15 ipotesi per una storia dell’arte”. Gli interventi avranno al centro della discussione le opere iconiche di 15 artisti che sono state prodotte tra il 2010 e il 2020 e hanno lo scopo di riuscire a comporre una mappa degli artisti più incisivi del decennio appena trascorso. Ogni registrazione racconterà di un artista e della sua ricerca estetica, si parlerà nello specifico di un’opera individuata come iconica e, in chiusura, ci sarà un critico o un curatore per un breve dialogo sull’opera e l’artista.

Il programma andrà in onda tutti i mercoledì alle ore 13.00, con due repliche alle 15.00 e alle 17.00 Inoltre, sempre ai microfoni di RadioMi, sabato 5 dicembre alle ore 13.00 e in replica alle 18.00 l’artista Alfredo Pirri, intervistato da Alessandra Bertini Malgarini, Direttore dell’Istituto italiano di Cultura, condividerà alcune riflessioni sull’arte ai tempi della pandemia. Pirri racconta dei suoi più recenti progetti, uno a Guidonia, alle porte di Roma ArenA Buzzi per il cementifico Buzzi Unicem, ‘in presenza’ e l’altro ‘da remoto’ per il Centrul de Interes di Cluj-Napoca, in Romania. Ma anche del progetto per Tirana che forse dopo alcuni anni di attesa avrà presto inizio. Per ulteriori info rivolgersi a iictirana@esteri.it (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform