direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Visita di Filitalia International alla Bellunesi nel Mondo

ASSOCIAZIONI

Ricevuta dal direttivo dell’Abm la delegazione composta da Pasquale Nestico, fondatore di Filitalia e Daniele Marconcini, governatore dei Distretto Italia e presidente dei Mantovani nel Mondo

 

BELLUNO – La delegazione di Filitalia International in visita in Italia ha incontrato nei giorni scorsi anche il direttivo della Bellunesi nel Mondo, storico sodalizio d’emigrazione presieduto da Oscar De Bona.

A ricevere Pasquale Nestico, fondatore e presidente onorario di Filitalia, Daniele Marconcini, governatore dei Distretto Italia e presidente dei Mantovani nel Mondo e la responsabile amministrativa Flavia Aondio sono stati il direttore della Bellunesi Marco Crepaz e Patrizio De Martin, già direttore dell’associazione e segretario dell’Unione Nazionale Immigrati ed Emigrati (Unaie).  Dal 1966, anno della sua fondazione, avvenuta anche a seguito della tragedia di Mattmark, in Svizzera, la Bellunesi nel Mondo (ABM) svolge un’ampia opera di sostegno morale, culturale e di inserimento professionale a favore dei bellunesi emigranti ed ex emigranti, nonché di coloro che intendono emigrare. Essa è un punto di riferimento importante per le migliaia di bellunesi sparsi nel mondo (oltre 30.000 iscritti all’Aire, 400.000 se si considerano anche i discendenti), che si sentono una grande famiglia. Il sodalizio pubblica inoltre mensilmente dalla sua fondazione la rivista “Bellunesi nel Mondo” ed ha una web radio, oltre che un Museo multimediale dell’Emigrazione cui Nestico ha rivolto in particolare i suoi apprezzamenti.

Tra le proposte di Filitalia International vi è infatti quella di creare una rete dei piccoli musei dell’emigrazione in Italia e all’estero, includendo il Museo dell’Emigrazione lombarda e mantovana di Magnacavallo e quello ospitato presso la sede americana della fondazione, a Philadelphia.

La delegazione ha anche incontrato nel corso dell’assemblea dell’Unaie il presidente della Bellunesi, De Bona, concordando un impegno comune per onorare e mantenere vivo il ricordo della tragedia della miniera di Monongah, avvenuto il 6 dicembre 1907 nel Virginia Occidentale, il più grave disastro minerario della storia degli Stati Uniti in cui, secondo le stime ufficiali, morirono 171 connazionali. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform