direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Tredicesimo appuntamento di Italy4Innovation dedicato a “Fintech per la Ripresa. Prospettive dall’Italia e dal Regno Unito”

RETE DIPLOMATICA

La serie è promossa dall’Ambasciata di Londra. Ora in formato digitale per le restrizioni legate al Covid 19

LONDRA – Si è svolto il 24 giugno il 13esimo appuntamento di Italy4Innovation, la serie lanciata dall’Ambasciata di Londra per la promozione dell’Italia dell’innovazione e della tecnologia e primo appuntamento in formato digitale a causa delle restrizioni per contrastare il Covid 19.

L’iniziativa è stata dedicata alla Fintech, con un aggiornamento sulle ultime novità del panorama italiano, già oggetto, come ricordato dall’ambasciatore d’Italia Raffaele Trombetta nel suo saluto iniziale, di specifico approfondimento e raccomandazioni del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.

Andrea Crovetto, presidente di FintechItalia, ha illustrato le ultime novità legislative introdotte nel paese. Aspetto molto significativo è la rapida adozione di modalità di tecnofinanza da parte delle PMI italiane, grazie ai vantaggi in termini di efficienza, efficacia, costi, interattività e personalizzazione offerti da questi nuovi attori finanziari.

Gli importanti numeri del Regno Unito sono stati commenti da Janine Hirt, di Innovate Finance. L’impressione complessiva è che l’Italia del Fintech stia correndo molto, guadagnando rapidamente posizioni. Giova a tale rincorsa – si legge nella nota diffusa dall’Ambasciata in Uk in proposito – lo stretto legame che gli operatori italiani hanno intrecciato con il panorama Fintech britannico, come eloquentemente esemplificato dalla presenza di società con un piede in entrambi i mercati. Presenti infatti testimoni di importanti realtà del Fintech, quali Ignazio Rocco di Torrepadula di Credimi, Benedetta Arese Lucini di Oval Money e Mattia Ciprian di Modefinance.

Il seminario, moderato da Helene Panzarino del Centre for Digital Banking and Finance, è stata anche l’occasione per un ampio giro d’orizzonte sulle principali dinamiche del Fintech su scala internazionale, e in particolare in Europa, e dei suoi rapporti con le trasformazioni in corso nella finanza, oggetto dell’intervento di Paolo Sironi, esperto della Global Research Leader Banking and Finance di IBM.

L’appuntamento è fra qualche mese, quando verrà presentato il primo sandbox italiano, un’altra opportunità per gli investitori stranieri interessati alle potenzialità offerte dall’Italia. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform