direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Sull’Unità un articolo della deputata del Pd Laura Garavini

RIFORMA ELETTORALE
Sull’Unità un articolo della deputata del Pd Laura Garavini
“La rappresentanza migliore medicina contro l’antipolitica”

ROMA – “L’antipolitica è veramente una questione di soldi? L’esperienza degli ultimi cinque anni dice di no. Come deputati ci siamo ridotti due volte lo stipendio e abbiamo abolito il vitalizio. Non mi sembra che questo abbia contribuito a diminuire l`atteggiamento negativo verso la classe politica. Anzi, semmai il risultato dei grillini dimostra che l`antipolitica è cresciuta. Certo, si può sempre chiedere che gli stipendi vengano tagliati ulteriormente”. Inizia così l’articolo, pubblicato sull’Unità di giovedì 21 marzo, della deputata del Pd Laura Garavini, eletta nella ripartizione Europa.

“È fuori dubbio – prosegue la Garavini- che ci sia ancora spazio per altri tagli, dal momento che i nostri stipendi da parlamentari sono buoni. Tagliare si può sempre. Ma siamo sinceri e ammettiamo che è un`illusione il fatto che i soldi possano essere la via maestra per combattere l’antipolitica. L`esperienza degli ultimi cinque anni ci insegna che non basta. Allora che fare? Bisogna mettere la questione della rappresentanza al centro della discussione. Un elettore che non può scegliere il suo parlamentare non capirà mai perché lo deve pagare. C’è bisogno di instaurare un rapporto tramite l`elezione diretta che dia all`entità diffusa e amorfa della classe politica una faccia, una voce, un nome e un cognome. E’una medicina valida contro l’antipolitica che, in fondo, nasce da un senso di impotenza di fronte ad una politica che sembra sempre più lontana”.

Pur segnalando che l’elezione diretta non garantisce sempre la scelta dei candidati migliori la Garavini evidenzia come la rappresentanza diretta consenta al cittadino di “premiare la buona politica e punire una politica che si comporta da casta. Il senso di impotenza rispetto alla politica, che è alla base di tutta l`antipolitica, sparisce. Per questo –prosegue la deputata del Pd – la rappresentanza è la medicina più efficace contro l’antipolitica. Perché è un modo per riportare la politica nella vita vera, quella stessa politica che oggi si svolge solamente nei media. Chi può guardare la politica in faccia, nella piazza sotto casa, sa valutare chi è finto e chi vale veramente. Internet rimane importante, ma la base è il contatto vero. Se riteniamo che l`antipolitica sia un problema pressante, e io penso che lo sia, la riforma del sistema elettorale sarà una delle riforme più importanti da fare”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform