direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Su We the Italians l’intervista al regista di origini greco-italiane John Vourlis

ITALIANI ALL’ESTERO

Autore del documentario “Breaking Balls”, dedicato alle bocce, gioco di grande popolarità all’interno della collettività italoamericana

 

NEW YORK – Su We the Italians l’intervista di Umberto Mucci a John Vourlis, che presenta il suo documentario “Breaking Balls”, dedicato alle bocce, gioco di grande popolarità all’interno della collettività italoamericana.

Il lungometraggio segue i protagonisti del 30° anniversario del torneo di bocce chiamato Cleveland Challenge Cup, uno dei più grandi tornei di bocce del Nord America tenutosi a a Wickliffe, in Ohio, dove il regista di origini italiane è nato e cresciuto. Si tratta di un evento sportivo che ogni anno porta a Wickliffe circa 10.000 tra spettatori e giocatori. 96 squadre di quattro giocatori e 14 squadre femminili si contendono la Challenge Cup per un premio di 20.000 dollari e il titolo di migliori giocatori di bocce nel Midwest.

Rispetto al gioco, il regista spiega come non si tratti solo di un “tipico sport da cortile”, ma di “una tradizione culturale unica, con una comunità di giocatori, tifosi e appassionati, che sono l’anima di questo sport, i quali consolidano e poi passano da una generazione all’altra il loro amore e il loro attaccamento per questo gioco”.

Vourlis si sofferma poi sulla collettività italiana presente in loco: “gli italiani di Wickliffe sono un gruppo molto aperto e cordiale, unito ma accogliente. La maggior parte di loro hanno origini che provengono dalla provincia di Campobasso, nel Molise, la parte povera del sud-est, dove un semplice gioco come le bocce era un modo perfetto e poco costoso per divertirsi”. “Per questi italoamericani di Wickliffe, la famiglia, la cultura e la tradizione sono tutto – spiega il regista – e le bocce, che hanno portato con loro dal vecchio paese di origine, è un mezzo perfetto per conservare e proseguire a mantenere questi valori. Il motivo per cui questo sport continua a crescere in popolarità, come racconta il film, è perché i genitori e i nonni passano il loro amore per il gioco ai loro figli e i ragazzi si innamorano di questo sport, anche se non è un gioco tipicamente americano né uno di quelli più importanti qui in America”. Per l’intervista completa: http://wetheitalians.com/single_post/lets-talk-about-bocce-and-why-it-such-popular-sport-among-italian-americans. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform