direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Sottosegretario Calvisi: Rafforzare la collaborazione con il Comitato Internazionale della Croce Rossa

MINISTERO DIFESA

 

ROMA – “Siamo particolarmente orgogliosi di rafforzare la collaborazione e la sinergia con il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR). Confrontarci con voi rappresenta sempre un’occasione importante anche per la preparazione e la condotta delle missioni a cui l’Italia prende parte in ambito NATO, ONU, UE oppure a seguito di accordi bilaterali”, ha dichiarato il Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi oggi, durante l’incontro formale con Mr. Peter Maurer, Presidente del CICR, al quale era presente anche il Dott. Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana.  “Il Ministero della Difesa intende proseguire nella piena e proficua collaborazione con il Comitato Internazionale della Croce Rossa, anche nell’ottica di ulteriori sviluppi capacitivi della sanità militare e civile del nostro Paese. Ritengo sia importante mantenere un rapporto, ormai consolidato, con il CICR per promuovere un’adeguata azione di coordinamento tra il Governo italiano e il vostro Comitato. Una cooperazione che ha visto una forte sinergia tra le due parti soprattutto nel progetto avviato nel

2007 e finalizzato all’acquisizione di informazioni utili per l’individuazione e il ritrovamento di persone scomparse durante il conflitto dell’ex-Jugoslavia. Un progetto importante, frutto della straordinaria collaborazione tra lo Stato Maggiore della Difesa e i ricercatori del CICR che ha consentito di giungere a concreti risultati, facendo emergere dagli archivi militari italiani utili informazioni per il ritrovamento di civili dispersi. La Difesa conferma la propria disponibilità ad interagire con il CICR anche per quanto riguarda le attività di formazione e training condotte dalle nostre Forze armate, al fine di promuovere il diritto umanitario nei programmi di addestramento. La diffusione della pandemia impone a tutti gli Stati ed alle Organizzazione Internazionali di fare un salto di qualità nella capacità di risposta sinergica per difenderci da un evento chimico, batteriologico, radiologico e nucleare.Questo comporta sicuramente la necessità di una maggiore sinergia e scambio di conoscenze pratiche tra il CICR, la Croce Rossa Italiana, la società civile e la Difesa”,ha aggiunto Calvisi.

“Il CICR lavora per stabilire un dialogo di fiducia con le Forze armate di tutto il mondo per condividere la conoscenza del diritto internazionale umanitario e proteggere le comunità che vivono in conflitto. Ringrazio il Ministero della Difesa e il Sottosegretario Calvisi costantemente impegnati a mantenere una collaborazione sempre più profonda e più ampia con il CICR su questioni di comune interesse, con particolare riguardo alla tutela del diritti umani nelle aree colpite da conflitti”,  ha evidenziato il Presidente del Comitato Internazionale della Croce Rossa, Mr. Maurer, al termine dell’incontro. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform