direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Sottosegretario agli Esteri Della Vedova: Convenzione Istanbul riferimento Italia per lotta a violenza di genere

DIRITTI UMANI

Riunione di reinsediamento, nell’ambito del Governo Draghi, della Cabina di Regia prevista dal Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne

 

 

ROMA – Il Sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova ha preso parte oggi alla riunione di reinsediamento, nell’ambito del Governo Draghi, della Cabina di Regia prevista dal Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne.

La Cabina di neregia, presieduta dalla Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, ha le funzioni di programmazione, coordinamento, monitoraggio e verifica del Piano Strategico Nazionale in materia.

Nel suo intervento, il Sottosegretario Della Vedova ha espresso profondo apprezzamento per le iniziative intraprese dalla Ministra Bonetti per contrastare la violenza contro le donne, in un momento in cui le conseguenze della pandemia acuiscono la condizione di vulnerabilità, nonché per la scelta di mettere le donne al centro delle misure di ripresa, incluso in materia di empowerment economico. Della Vedova ha quindi salutato con favore l’introduzione, nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza appena varato, di un sostegno all’imprenditorialità delle donne, con l’obiettivo di favorire la loro indipendenza.

Il Sottosegretario ha ricordato poi che il quadro di riferimento per l’azione italiana in materia di contrasto alla violenza di genere è la Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa, che purtroppo è spesso, nelle parole di Della Vedova, sotto attacco da parte di diversi Paesi, anche europei, e per la quale si auspica anche che possa completarsi quanto prima il processo di adesione dell’Unione europea.

“La recente uscita della Turchia dalla Convenzione di Istanbul, firmata proprio nella metropoli turca 10 anni fa e che dalla Turchia era stata per prima ratificata, ha inflitto un duro colpo alla campagna contro la violenza sulle donne, che tocca direttamente le donne, le bambine e tutta la società turca, ma che ferisce anche tutti noi che in questa campagna ci crediamo e non lesiniamo sforzi, ciascuno nel proprio ambito di attività”, ha dichiarato il Sottosegretario.

Proprio nel decennale della Convenzione di Istanbul si aprirà la Presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa (novembre 2021 – maggio 2022), che avrà tra le priorità i temi del contrasto alla violenza di genere così come quello della promozione della parità di genere e della piena affermazione dei diritti e del ruolo delle donne. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform