direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Si è svolto nel fine settimana a Tokyo il festival italiano “Italia, amore mio!” organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Giappone

CAMERE DI COMMERCIO

 

TOKYO – Si è svolto il 21 e 22 maggio nel quartiere di Shibuya, centro nevralgico e commerciale di Tokyo, “Italia, amore mio!”, festival italiano organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Giappone.

Il tema di quest’anno è stato “Go To… Italy!” dedicato agli amici giapponesi che da oltre due anni non viaggiano all’estero e che, in prospettiva della graduale riapertura delle frontiere, si stanno preparando ad andare in Italia.

Quattro piani dell’iconico grattacielo di Shibuya Stream, hanno ospitato le “meraviglie” italiane, a cominciare dai virtual tour immersivi per presentare al pubblico, oltre le località Italiane più famose come Venezia, Roma, le Cinque Terre o Alberobello, anche nuove destinazioni come San Gemini in Umbria e Pitigliano in Toscana.

Appuntamenti importanti di questa edizione sono state le 3 mostre d’arte inedite in Giappone: il “Labirinto” di Arnaldo Pomodoro, una raccolta delle opere più significative dell’artista Pino Pinelli, e infine una mostra sulla storia dell’azienda Pirelli per celebrare i suoi 150 anni di passione e innovazione. Una storia raccontata attraverso le creazioni di artisti, designer, maestri della comunicazione e della pubblicità.

Ospite dell’evento anche Fabio Filippini, car designer italiano ex direttore Design di Pininfarina, che ha presentato il suo libro “Curve, 15 Lezioni sul Car Design”, edito in Italia da Rizzoli-Lizard. In mostra a “Italia amore mio!” anche l’ultimo modello di Ferrai Ferrari SF90 Spider e l’immancabile Vespa.

La cucina italiana è stata celebrata con una selezione di 20 ricette da tutte le regioni, un’occasione unica per far degustare e conoscere al pubblico giapponese i piatti italiani più rappresentativi, dalla Val d’Aosta alla Sicilia. Presente al festival anche Carmine Amarante, uno degli chef più importanti della scena internazionale, che ha raccontato il suo percorso e la sua esperienza a Tokyo come Executive Chef del Ristorante Armani. Infine dieci pasticceri si sono sfidati davanti a una giuria internazionale per le semifinali del Gran Concorso di Tiramisù.

Il viaggio in Italia si è concluso con gli aperitivi allestiti nella lounge di IAM e nella piazza principale di Shibuya Stream che per l’occasione è diventata “True Italian Garden”, un giardino italiano dove scoprire prodotti italiani da gustare accompagnati dal sound dei dj di Irma Records e il concerto della Ryu Matsuyama band.

Oltre 30 brand hanno partecipato come sponsor a questa edizione del festival italiano. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform