direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Servizio volontario europeo, concluso a Milano l’evento annuale

SEMESTRE DI PRESIDENZA ITALIANA UE

Organizzato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani

 

Riuniti per la prima volta in Italia 200 ex volontari europei con l’obiettivo di valorizzare il Sve nel percorso di crescita dei giovani

 

MILANO – Si è concluso oggi a Milano l’evento annuale del Servizio Volontario Europeo organizzato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del semestre di Presidenza Italiana Ue .

L’appuntamento ha riunito per la prima volta in Italia circa 200 ex volontari europei con l’obiettivo di valorizzare il Servizio Volontario Europeo nel percorso di crescita dei giovani e di acquisizione di conoscenze e competenze spendibili nel mercato del lavoro. Infatti, dall’ultima ricerca della Commissione Europea, risulta che più del 70% dei giovani che hanno fatto questa esperienza conferma di aver migliorato le proprio competenze e le opportunità di accesso al mondo del lavoro.

Questi dati, insieme alle proposte dirette dei giovani alle Istituzioni sul tema del significato dello Sve, del suo riconoscimento e  sulle opportunità offerte dall’Italia, sono stati commentati nel corso della giornata di oggi con il direttore generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Giacomo D’Arrigo, il direttore del Settore Gioventù della Dg Educazione e Cultura della Commissione Europea Pascal Lejueune, Francesco Laera della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e la direttrice de La Repubblica degli Stagisti Eleonora Voltolina.

“Un evento eccezionale ed importante quello che si è concluso oggi a Milano che ha visto un confronto attivo e costruttivo tra giovani, istituzioni e media finalizzato a valorizzare il Servizio Volontario Europeo – ha dichiarato Giacomo D’Arrigo, direttore generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani _ – Di fronte alla più grande crisi di tutti i tempi il nostro dovere è dare alle nuove generazioni la possibilità di fare questa esperienza finalizzata ad acquisire conoscenze e competenze per migliorare la loro occupabilità. Apriamo oggi una nuova pagina nel panorama italiano finalizzata a dare una svolta decisiva per la crescita delle future generazioni dove, ognuno di noi, istituzioni, governo, associazioni, giovani e media, dovrà fare la propria parte. Vogliamo dare continuità a questo lavoro di confronto, attenzione e valorizzazione  del mondo dei giovani”.

“Sono contento di sapere che sono state tante le proposte presentate oggi da parte dei giovani, come sul tema del riconoscimento delle competenze acquisite che è una priorità del Semestre Europeo di Presidenza Italiano e sul quale il Ministero del Lavoro, insieme all’Agenzia, porrà ancora particolare attenzione.” Questo il commento del sottosegretario Ministero del Lavoro e Politiche sociali con delega alla Gioventù, Luigi Bobba.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform