direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Sarà inaugurata il 25 gennaio all’IIC di Belgrado “La mia Pompei – Duemila anni dopo” del pittore serbo di Boško Jovanović

MOSTRE

 

BELGRADO – Sarà inaugurata il 25 gennaio, alle ore 18, all’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado la mostra “La mia Pompei – Duemila anni dopo” di Boško Jovanović, allestita in loco fino al prossimo 28 febbraio.

La mostra raccoglie una selezione di dipinti e acquarelli del pittore serbo ispirati all’antica Pompei, uno dei siti archeologici più visitati al mondo, patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Nel 1998, grazie all’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, il pittore ha potuto accedere alle aree archeologiche e assistere da vicino al lavoro di scavo degli archeologi realizzando schizzi di reperti appena rinvenuti.

Boško Jovanović si è diplomato in pittura all’Alta scuola pedagogica di Belgrado con il prof. Milun Mitrović. Si è perfezionato nelle tecniche di pittura su vetro e vetrofusione frequentando masterclass in Italia. È membro dell’Associazione degli artisti delle arti applicate e dei designer della Serbia (ULUPUDS) e della Sezione di design della Camera di commercio serba. Il suo atelier “Mirror” è registrato presso ULUPUDS. Tornato in Serbia, si dedica alla realizzazione di affreschi per iconostasi e vetrate per numerose chiese, sia ortodosse che cattoliche. Su invito di ULUPUDS tiene conferenze sulla vetrofusione. Continua a dedicarsi allo studio di affreschi pompeiani.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 18.00 e il venerdì dalle 10.00 alle 15.00. L’ingresso è libero. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform