direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Rivista del Ministero della Transizione Ecologica, online il secondo numero

MINISTERO TRANSIZIONE ECOLOGICA

ROMA – Anche per questo numero sono tanti gli argomenti trattati dalla rivista periodica online del Ministero della Transizione Ecologica. Particolare attenzione è stata rivolta ai 400 giovani selezionati per partecipare alla PreCop che si terrà a Milano, dal 28 settembre al 2 ottobre, e che per la prima volta spalancherà le porte delle Conferenze Onu alle idee elaborate dai giovani per salvaguardare il futuro del Pianeta. L’Italia sarà rappresentata da Federica Gasbarro, 26 anni di Roma, e Daniele Guadagnolo, 28 anni di Arona (Novara), ricevuti nei giorni scorsi anche dal ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani. Grande attenzione anche per l’inaugurazione del primo “Climate Clock” italiano, installato all’ingresso della sede del MiTE. Allestito per la prima volta a New York nel 2020, è stato ideato con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui temi del cambiamento climatico: il display indica il tempo utile per contenere l’aumento della temperatura a 1,5°C. E in tema di tutela dell’ambiente, grande risalto anche per l’importante lavoro condotto dalla Guardia Costiera, lungo l’intera fascia del litorale nazionale, in attività di recupero delle reti da pesca abbandonate lungo i fondali marini. I dati raccolti lo scorso anno hanno registrato risultati importanti: oltre 7 tonnellate di reti rimosse – pari a circa 240mila bottiglie di plastica nell’ambito dell’operazione. Si tratta di veri e propri rifiuti che, se lasciati in mare, continuano a “pescare” in maniera passiva e rappresentano per le specie ittiche che vi rimangono intrappolate dei veri e propri “muri della morte” e che, oltre a danneggiare l’habitat marino poiché realizzate in materiale plastico, sono un concreto pericolo per la sicurezza di sub e bagnanti. Non mancano le numerose notizie inerenti le attività condotte dalle Direzioni Generali del ministero della Transizione Ecologica, dall’avvio della sperimentazione del nuovo sistema per la tracciabilità della circolazione dei rifiuti al programma sperimentale da 80 milioni destinato alle città con più di 60 mila abitanti. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform