direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ritorna “il Messaggero Sardo”, Assessore Virginia Mura: “Una ripartenza nel segno del rinnovamento”

ITALIANI ALL’ESTERO

Periodico della Regione Sardegna per i sardi nel mondo

 

 

 

CAGLIARI – Sardi nel mondo:ritorna il Messaggero Sardo. L’iniziativa, voluta dall’assessore del Lavoro Virginia Mura, è parte integrante di un progetto regionale presentato dalla Federazione delle Associazioni di tutela (FAES), che prevede la digitalizzazione del materiale di proprietà dell’Associazione Culturale Messaggero Sardo, ritenuto di “interesse storico particolarmente importante”, dal Ministero per i Beni Culturali e la Attività Culturali. Il materiale, attualmente depositato presso i locali dell’Archivio di Stato di Cagliari, è costituito da documenti, foto e poesie nonché dai disegni del famoso fumettista Franco Putzolu e rappresenta una testimonianza significativa dell’emigrazione isolana.  La realizzazione del periodico online è stata affidata dalla FAES all’Associazione Culturale Messaggero Sardo, che è subentrata alla storica cooperativa che per 40 anni ha pubblicato il mensile in versione cartacea.

Il progetto, approvato dalla Consulta è inserito nel Programma annuale degli interventi a favore dell’emigrazione sarda previsti per il 2017, e prevede la pubblicazione di due numeri anche per il 2018 e il 2019.

Il Messaggero Sardo online ricalcherà lo schema organizzativo del giornale cartaceo – tanto apprezzato dalle comunità sarde sparse nel mondo – con notizie e informazioni sulle attività dei circoli, articoli sull’attualità economica, sociale e culturale dell’Isola, informazioni sulle più importanti iniziative istituzionali, rubriche di poesie, cucina, e pagine dedicate allo sport. Verrà realizzato a colori in formato A4 per facilitarne la fruibilità anche da coloro che amano sfogliare la versione cartacea.

Sottolinea l’assessore Mura nel messaggio di saluto pubblicato sul nuovo numero del giornale: “La funzione che la rivista svolge non si limita alla sola finalità informativa, ma abbraccia anche una dimensione di socializzazione e di condivisione delle idee e delle buone pratiche. Un nuovo spazio di confronto, capace di unire la vasta comunità  dei Sardi nel mondo, utile anche alla realizzazione di progetti da promuovere e da mettere in rete. È con questo spirito che ho voluto sostenere il riavvio della testata, auspicando la più ampia diffusione, anche attraverso il potenziamento dei canali di divulgazione digitale, per raggiungere con maggiore facilità anche il pubblico giovanile e favorire lo scambio tra le generazioni dei Sardi che vivono fuori dall’Isola. Una ripartenza nel segno del rinnovamento che, facendo tesoro dell’esperienza passata, ripropone uno strumento capace ancora di veicolare cultura e conoscenza, e promuovere valori di solidarietà tra gli emigrati”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform