direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Praga mito, Praga realtà. Incroci della memoria tra storia e letteratura”: un dialogo tra Emanuele Trevi e Michael Žantovský come anteprima praghese della Festa del libro con gli autori di Pordenonelegge

CULTURA

 

PRAGA – Alla presenza del vice ministro della Cultura della Repubblica Ceca Ondřej Chrást, l’Istituto Italiano di Cultura di Praga ha ospitato giovedì scorso l’evento di anteprima di “Pordenonelegge”, la “Festa del Libro con gli Autori” in programma dal 14 al 18 settembre nel comune friulano, con 596 protagonisti e oltre 300 eventi.

Ritrovare il legame con le radici democratiche dell’Europa, nella città di una ‘primavera’ che resta emblematica e identitaria per i popoli del continente, è stato il motivo ispiratore dell’anteprima dedicata a “’Praga mito, Praga realtà. Incroci della memoria tra storia e letteratura”’, un dialogo che ha impegnato il celebre scrittore Emanuele Trevi, e il direttore esecutivo della Biblioteca Václav Havel Michael Žantovský, già portavoce del Presidente della Repubblica Ceca Vaclav Havel, e politico, diplomatico e scrittore. Il confronto – che si è dipanato seguendo il filo della cultura quale elemento connotativo della “Rivoluzione di velluto” e di tutte le autentiche acquisizioni individuali e sociali, perché, come ha sottolineato Emanuele Trevi, “le cose belle non sono semplici astrazioni, ma il frutto concreto di un conquista maturata attraverso l’esercizio quotidiano e il lavoro” – è stato moderato dal neo insediato direttore dell’IIC di Praga, Fabrizio Iurlano, e dal direttore artistico di Pordenonelegge Gian Mario Villalta.

“Grazie alla Fondazione Pordenonelegge e al direttore artistico Villalta, ho il grande piacere di iniziare i miei anni da direttore a Praga insieme ad Emanuele Trevi – vincitore, nel 2021, del prestigioso Premio Strega – e a Michael Žantovský, a tutti noto sia in quanto direttore della Biblioteca Václav Havel, sia come biografo e a suo tempo collaboratore del Presidente Havel – ha dichiarato il direttore Iurlano. “Per celebrare questo appuntamento, sul sito dell’Istituto troverete in formato e-book il racconto di Emanuele Trevi “Praga 1990. Il cammino della speranza” in italiano con traduzione ceca. Un dono che tutti gli amanti della cultura potranno liberamente stampare o scaricare sui propri dispositivi – ha segnalato Iurlano.

Il dibattito – si legge nella nota diffusa dall’IIC – è stato introdotto dai saluti del vice ministro Chrást, del presidente della Fondazione Pordenonelegge Michelangelo Agrusti e del presidente di Friulovest Banca Nino Mian, partner dell’iniziativa insieme al Centro Ceco di Milano.

Il video dell’evento è disponibile sui canali YouTube dell’IIC e di Pordenonelegge. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform