direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Oltre cinquanta aziende edili italiane in missione a Praga. Il Governo italiano è stato rappresentato dal sottosegretario allo Sviluppo economico Simona Vicari

ITALIA-REPUBBLICA CECA

 

PRAGA – Giovedì 15 ottobre si è tenuta nella Sala del Consiglio del municipio di Praga capitale la conferenza “Italy & Czech Republic – Building Together”. La conferenza, seguita da incontri B2B, è stata organizzata dall’Ambasciata d’Italia e dalla Camera di commercio e dell’industria italo-ceca,  in collaborazione con ANCE, OICE e ICE. I lavori sono stati aperti dall’Ambasciatore Aldo Amati che ha sottolineato come l’iniziativa risponda all’esigenza delle imprese italiane di intercettare il rilevante flusso di fondi europei verso il rinnovamento infrastrutturale della Repubblica Ceca e come le eccellenze italiane riconosciute a livello mondiale si stiano affacciando al mercato ceco con le migliori credenziali per competere al massimo livello. il Sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico Simona Vicari ha ricordato come l’Italia sia uno dei maggiori esportatori in Repubblica Ceca, un segnale preciso che il rapporto bilaterale va accompagnato da vicino con nuove collaborazioni, joint venture, investimenti comuni nell’innovazione e nei settori più tecnologicamente avanzati. Nell’ultimo decennio numerose grandi imprese italiane hanno investito in questo Paese, garantendo una produzione industriale che ha generato circa 3800 nuovi posti di lavoro e investimenti per 600 milioni di euro. E in tutto questo il settore delle costruzioni ha fatto la parte del leone.

Il confronto si è poi focalizzato sulla situazione e le specificità del mercato dell’edilizia ceco, sullo sviluppo infrastrutturale della Repubblica Ceca e sulle possibilità di collaborazione tra imprese ceche e italiane. Ad approfondire le tematiche sono intervenuti esponenti politici cechi di primo piano come il vice ministro dei Trasporti Kamil Rudolecky. Hanno preso poi la parola numerosi alti funzionari cechi, tra cui il direttore generale della Direzione di Strade e autostrade Jan Kroupa, il direttore generale dell’Amministrazione delle Ferrovie Pavel Sury e il direttore generale dell’Azienda di Trasporto pubblico di Praga Jaroslav Duris. I lavori sono stati coordinati dal ministro plenipotenziario Massimo Rustico, funzionario distaccato dalla Farnesina all’ANCE per promuovere all’estero le attività  delle imprese di costruzione.

Insieme alle oltre cinquanta aziende italiane attive nel settore delle costruzioni e facenti parte dell’ANCE e dell’OICE, hanno preso parte ai lavori esperti di progettazione, ristrutturazione e fornitura di servizi specializzati che hanno incontrato nei locali  della Camera di commercio le proprie controparti ceche con l’obiettivo di creare partenariati e di ampliare le prospettive commerciali. “Praga in buona parte è stata costruita dagli architetti italiani. Tra l’Italia e la Repubblica Ceca esiste da sempre un forte legame storico nel settore dell’edilizia – ha ricordato il presidente della Camera italo-ceca Gianfranco Pinciroli. – La principale missione della nostra Camera è supportare le aziende italiane che vogliono entrare sul mercato ceco. Accompagneremo quindi le nostre imprese nella conoscenza delle  specificità del mercato ceco e per presenteremo le opportunità che la Repubblica Ceca riserva nel settore edile”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform