direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Next Generation. L’ambasciatore d’Italia in Usa, Armando Varricchio chiude la prima giornata di lavori della conferenza organizzata da Talent Garden

 RETE DIPLOMATICO-CONSOLARE

Varricchio ha sottolineato il ruolo degli Stati Uniti quale partner fondamentale nel campo dell’innovazione

WASHINGTON – L’ambasciatore d’Italia negli Usa, Armando Varricchio è intervenuto nel panel conclusivo, dedicato al futuro negli Usa, della prima giornata di lavori della conferenza “Next Generation” organizzata da Talent Garden. Insieme a lui, una video-intervista di uno dei più importanti venture-capitalist del mondo, l’italo-americano di San Francisco, Doug Leone.

In una conversazione con il fondatore di Talent Garden, Davide Dattoli, l’ambasciatore Varricchio ha ricordato come gli Stati Uniti siano un partner fondamentale nel campo dell’innovazione ed ha sottolineato come l’Italia sia già perfettamente integrata nel panorama tecnologico e dell’innovazione Usa, grazie al contributo determinante delle università, delle imprese e dei tanti ricercatori e scienziati italiani che con il loro lavoro e creatività proiettano l’immagine di un Paese che guarda al futuro.

Varricchio – prosegue la nota diffusa dall’Ambasciata d’Italia a Washington – ha sottolineato come sia “importante guardare avanti e investire nel futuro attraverso partnership tra pubblico e privato tra le due sponde dell’Atlantico per sostenere la ripresa del nostro Paese nell’alveo del rapporto privilegiato che unisce gli Usa all’Italia, in tutti i campi a cominciare da quello economico e scientifico-tecnologico”.

L’Italia negli ultimi anni ha acquisito – grazie anche al lavoro portato avanti dalle articolazioni del sistema Paese negli Usa guidate dall’Ambasciata a Washington – una posizione prominente nel panorama tecnologico Usa, come ha dimostrato esattamente un anno fa il Primo Forum bilaterale sull’Innovazione organizzato a Stanford alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Di grande rilevanza anche la sempre più qualificata ed ampia partecipazione di aziende, start-up ed università italiane ad appuntamenti di primaria importanza a livello internazionale quali il CES di Las Vegas e la SXSW di Austin.

L’attesa creazione di un Italian Innovation Hub in Silicon Valley apporterà un ulteriore, importante strumento per la promozione del nostro sistema Paese nelle diverse componenti grandi aziende, start-up, centri di ricerca, portandole a contatto con un ecosistema ineguagliabile per innovazione e liquidità finanziaria. La rete diplomatico-consolare e Ice negli Usa promuove attivamente questi sviluppi e si sta potenziando in questi mesi per sostenere crescita economica, investimenti, export e ricerca italiani. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform