direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Nave Rizzo: attività reale e addestramento per la sicurezza nel Golfo di Guinea

MARINA MILITARE

Si conclude l’Obangame Express 2021 ma continua la cooperazione con i paesi rivieraschi per il contrasto alla pirateria

ROMA – Si è conclusa a largo della costa ivoriana, l’OBANGAME EXPRESS 2021, esercitazione marittima multinazionale a guida US Navy.

Dal dialetto africano “Fang”, OBANGAME, che significa letteralmente “unione”, vede il coinvolgimento, oltre di Unità della US Navy, anche delle Marine e delle Forze di sicurezza marittime di pressoché tutti i Paesi dell’Africa occidentale, oltre che di Unità europee e del Canada. L’esercitazione nasce per migliorare la cooperazione tra le Nazioni partecipanti allo scopo di incrementare la sicurezza della navigazione e del libero commercio nell’area.

L’evento multinazionale è risultato essere una proficua occasione per il rafforzamento dei rapporti tra le Marine rivierasche e gli attori internazionali tra cui la Marina Militare.

La Marina Militare, attraverso gli uomini e le donne di Nave RIZZO, ha gettato le basi per il consolidamento delle relazioni tra l’Italia e i Governi locali. È attraverso questa preziosa collaborazione che si può ambire alla stabilità della regione e dunque garantire la maritime security in una area estremamente importante per il nostro Paese e per la comunità internazionale. Basti pensare che gran parte dei prodotti e delle materie prime afferenti all’Africa occidentale transitano attraverso le principali vie di comunicazione marittime (sea lines of communication), dove ogni giorno navigano migliaia di imbarcazioni, tra naviglio mercantile e pescherecci.

La cooperazione con gli stakeholder del Golfo di Guinea è iniziata ben prima che il Capitano di Fregata Dario CASTELLI, Comandante della Nave, mollasse gli ormeggi dal porto di La Spezia. Video-conferenze, pianificazioni addestrative e operative congiunte hanno favorito il successo della missione fino a questo momento. Difatti non si tratta solo di cooperazione avanzata con le marine rivierasche o di attività addestrative con la Marina Francese, Spagnola, Statunitense, peraltro condotte da Nave RIZZO in più occasioni. La Marina Militare è stata chiamata a fornire supporto in uno dei sequestri di sostanze stupefacenti più importanti occorsi nella storia del Golfo di Guinea. Il 21 marzo scorso, coinvolta direttamente dalla Sesta Flotta Statunitense, Nave RIZZO ha fornito supporto ISR -Intelligence, surveillance and reconnaissance – e cornice di sicurezza alla porta-elicotteri anfibia DIXMUDE della Marina Francese, durante le operazioni di ispezione di un mercantile in transito in acque internazionali. Al termine delle verifiche a bordo della nave cargo “NAJLAN” sono state rinvenute più di 6 tonnellate di cocaina, dal valore stimato di 1.3 miliardi di dollari.

Nave RIZZO sarà impegnata nell’ambito dell’Operazione GABINIA fino al prossimo mese di giugno, a tutela degli interessi nazionali e internazionali contro la piaga della pirateria e dei traffici illeciti. (Alessandro Veri/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform