direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Missione in Niger: donazione di derrate alimentari

DIFESA

Il contingente italiano ha concluso un progetto CIMIC a favore del villaggio di Dara

NIAMEY (Niger) – Con la donazione di derrate alimentari al villaggio di Dara (Niger) e di dispositivi sanitari che serviranno al personale paracadutista nigerino quale contingenza nel contrastare la pandemia da Sars-CoV2, durante l’imminente ripresa delle loro attività di lancio, si è concluso il 25 marzo con una breve cerimonia il progetto di Cooperazione Civile e Militare (CIMIC) che ha interessato i militari italiani della Missione bilaterale di supporto in Niger.

Alla consegna del materiale erano presenti il Comandante della MISIN, Generale di Brigata Aerea Maurizio D’Andrea, il Comandante del Battaglione paracadutisti nigerino Colonnello Abdoul Razak e il Capo Villaggio di Dara.

I paracadutisti nigerini riprenderanno all’inizio di aprile i lanci dopo un’inattività di quasi un anno causa la pandemia, celebrando nello stesso periodo due anni di cooperazione bilaterale italo-nigerina in materia di aviolancio. Era infatti il 25 aprile 2019 quando gli esploratori paracadutisti italiani su base Folgore e i paracadutisti nigerini hanno colorato di amaranto, per la prima volta insieme, i cieli sopra il Niger. Da allora, l’attività aviolancistica è diventata una costante della cooperazione bilaterale.

Il supporto alla popolazione è una delle attività della MISIN che si affianca a quella principale di addestramento e assistenza alle Forze di Difesa e Sicurezza nigerine, focus primario della missione che viene realizzato sia in maniera diretta, con progetti individuati e condotti dal contingente nazionale, sia facilitando la distribuzione di aiuti umanitari provenienti dalla cooperazione internazionale del MAECI: (Inform).

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform