direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Missione in Cina del presidente Attilio Fontana: incontri a Shanghai

REGIONE LOMBARDIA

E’ accompagnato dall’assessore al Bilancio Caparini, e da rappresentanti di Confindustria, Fiera Milano e delegati all’internazionalizzazione di diversi atenei lombardi

Obiettivo della missione, che dopo la Cina prevede una tappa in Uzbekistan, è favorire lo sviluppo imprenditoriale lombardo e intensificare la collaborazione universitaria nel campo della ricerca. Fino al 22 novembre il meglio dell’arredo Made in Italy al Salone del Mobile di Shanghai

MILANO – È iniziata con l’incontro con i presidenti di ‘Bank of China Limited’, Liu Liange, e di ‘Bank of China Shanghai’, Branch Zhao Rong, la missione istituzionale in Cina del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, accompagnato dall’assessore al Bilancio, Finanza e Semplificazione, Davide Caparini, e da una delegazione composta da rappresentanti di Confindustria, Fiera Milano e delegati all’internazionalizzazione di diversi atenei lombardi.

Obiettivo della trasferta, che dopo la Cina prevede una tappa in Uzbekistan, è favorire lo sviluppo imprenditoriale lombardo e intensificare la collaborazione universitaria nel campo della ricerca. “Con il presidente della Bank of China – ha spiegato il presidente della Lombardia – abbiamo parlato delle possibili sinergie in vista delle prossime edizioni delle Olimpiadi invernali a Pechino nel 2022 e a Milano-Cortina nel 2026. Per Bank of China l’industria degli sport su neve e ghiaccio è strategico ed è un ambito dove la Cina intende sviluppare con l’Italia e la Lombardia le migliori esperienze di sviluppo del settore. La Banca è sponsor delle Olimpiadi 2022 e ha anticipato l’interesse per l’organizzazione di eventi sul tema sport su neve e ghiaccio la prossima primavera a Milano e a Cortina, con il coinvolgimento di imprese”.  “Abbiamo ragionato di trasferimento tecnologico – ha aggiunto l’assessore Caparini -, ipotizzando anche una sorta di bilaterale per quanto riguarda gli investimenti in ricerca e innovazione , specie nel settore biomedico. Inoltre, si è convenuto di valutare una possibile collaborazione nel settore degli investimenti infrastrutturali”.

Il presidente Fontana ha anche incontrato il sindaco di Shanghai e vicepremier, Ying Yong. “Si è trattato-  ha commentato Fontana – di un momento di confronto molto positivo  e sono lieto che il sindaco abbia espresso la volontà di promuovere a livello superiore la collaborazione fra la sua Provincia e la Regione Lombardia. L’obiettivo è promuovere ulteriormente le relazioni fra Lombardia e Shanghai, a partire dalla valorizzazione dei rapporti storici già esistenti. La capitale economica cinese ha una popolazione di 32 milioni di abitanti, con un’aspettativa di vita che col tempo continua ad aumentare. Stanno pertanto iniziando ad affrontare il problema della cronicità che necessita sicuramente di investimenti in ricerca, nel campo della biomedica e della farmaceutica. Per questo sarà strategica anche una collaborazione con il nostro polo della ricerca nel campo della scienza e vita, ‘Human Technopole’”.“Shanghai rappresenta una meta fondamentale per il mondo dell’impresa lombarda – ha affermato Caparini -. In questo momento lavorano per caratterizzare Shanghai come città di innovazione, cultura ed ecologia”. “Un settore – ha ricordato Fontana – in cui la nostra regione gioca un ruolo da protagonista visto che su 1.200 imprese italiane, 650 si trovano sul nostro territorio e sono guidate da under 35”.

La necessità di aumentare gli scambi fra Italia e Cina sia in campo economico che commerciale e culturale e promuovere nuove rotte aeree Milano-Shanghai, e tra i due Paesi, al centro dell’incontro tra il presidente Fontana, e Li Yangmin, presidente della China Eastern Airlines.  “Dall’incontro con il presidente Yangmin – ha spiegato il presidente della Lombardia – è emersa soprattutto l’esigenza di una nuova rotta fra Shanghai e Milano, per assecondare e accompagnare il dinamismo degli imprenditori lombardi, e del volume degli scambi e degli interessi concreti fra Lombardia e Cina”. “È costante – ha continuato Fontana  – l’aumento dei visitatori cinesi nella nostra regione. Non solo per motivi di business, ma anche per interessi turistici e culturali”. “Per questo – ha sottolineato – sosterremo convintamente, anche con il Governo italiano, il percorso per l’individuazione di una rotta stabile e redditiva tra le nostre città”.

Fontana ha inoltre presenziato, presso lo Shanghai Exhibition Center, all’inaugurazione della  quarta edizione del Salone del Mobile della capitale economica della Repubblica Popolare cinese. Fino al 22 novembre 127 brand italiani rafforzeranno il legame culturale e commerciale tra Italia e Cina, portando in scena il meglio dell’arredo Made in Italy. Per rispondere più efficacemente alle domande di un mercato più evoluto e consapevole, l’offerta della manifestazione, quest’anno, è maggiormente contemporanea. Con 78 aziende nella categoria Design (prodotti espressione di funzionalità, innovazione e di una chiara cifra stilistica) e 36 top brand nella categoria Xlux (prodotti in equilibrio tra eleganza classica e moderno senso estetico). “Il successo del Salone del Mobile – ha rimarcato Fontana – è sicuramente dovuto alla fiducia che la gran parte degli espositori ripongono nel sistema lombardo. Un sistema formato da istituzioni che collaborano tra loro, avendo come unico obiettivo il bene delle proprie imprese e del proprio territorio, a prescindere dalle appartenenze politiche. È un orgoglio essere qui oggi ad assistere alla rappresentazione più bella del nostro Paese. Quella che ci ha reso famosi nel mondo, legata alla nostra creatività e al nostro ‘saper fare’”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform