direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Missione in Bosnia e Erzegovina del Ministro Luigi Di Maio

ESTERI

Di Maio ha espresso profonda riconoscenza ai militari del contingente italiano NATO/EUFOR , per il loro eccezionale impegno al servizio della pace

(foto fonte Farnesina)

ROMA – Da ieri Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio, proveniente dal Montenegro, è in missione in Bosnia e Erzegovina.

Prima tappa, un incontro con il Comandante EUFOR-Althea, Magg. Gen. Alexander Platzer e il Comandante NATP Gen.Brig. Eric Folkestad, Di Maio ha reso omaggio al contributo della comunità internazionale alla stabilizzazione della Bosnia-Erzegovina e portato il suo saluto al contingente italiano. A nome del Governo e di tutti gli italiani, il Ministro ha espresso profonda riconoscenza ai nostri militari, per il loro eccezionale impegno al servizio della pace e della stabilità in questo Paese, e per lo straordinario lavoro che portano avanti con professionalità e altissimo senso dello Stato. Sono donne e uomini che continuano a servire l’Italia anche all’estero, lontani dai propri cari e in una situazione ancora più difficile a causa della pandemia.

Il Ministro Di Maio ha avuto poi un proficuo scambio di vedute con il Rappresentante Speciale UE Sattler al quale ha espresso il convinto sostegno dell’Italia a una prospettiva europea per la Bosnia-Erzegovina e al ruolo dell’UE nella regione dei Balcani Occidentali. Con l’Alto Rappresentante Valentin Inzko, il Ministro ha ribadito il pieno sostegno dell’Italia al ruolo dell’ufficio da lui presieduto e la necessità di promuovere una concreta agenda di riforme e riconciliazione in Bosnia-Erzegovina per garantire la pace e la stabilità nella regione.

Gli incontri di oggi: Di Maio ha incontrato la Presidenza tripartita: Milorad Dodik, Željko Komšić e Šefik Džaferović. Al centro del colloquio, le relazioni bilaterali tra Italia e Bosnia e Erzegovina e l’incoraggiamento e il sostegno italiano alle riforme necessarie per avvicinare la Bosnia e Erzegovina all’Unione Europea. Di Maio ha poi visto il Presidente del Consiglio Zoran Tegeltija e il Ministro della Giustizia Josip Grubeša. In agenda: le relazioni bilaterali tra Italia e Bosnia e Erzegovina, le migrazioni, la solidarietà e il coordinamento europeo nel contrasto al Covid-19, la cooperazione regionale per la crescita e l’integrazione nell’Unione Europea dei Balcani Occidentali. Infine l’incontro con il Collegio Congiunto dell’Assemblea Parlamentare. Al centro del colloquio: gli sforzi per rilanciare il processo di integrazione nell’Unione Europea della Bosnia e Erzegovina in uno spirito di piena riconciliazione nazionale.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform