direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Messaggio ai connazionali di Francesca La Marca, capolista del Pd alla Camera dei Deputati per la ripartizione America settentrionale e centrale

ELEZIONI POLITICHE 2018

L’esponente democratica rivendica i risultati raggiunti e illustra i suoi obiettivi per la prossima legislatura

 

ROMA – Scrive ai connazionali residenti all’estero in vista del voto del 4 marzo anche Francesca La Marca, già deputata eletta per il Pd nella ripartizione America settentrionale e centrale e ricandidata quale capolista alla Camera dei Deputati del Pd per la medesima ripartizione, che invita in primo luogo alla partecipazione al voto. Richiamata in particolare la scadenza del 1° marzo –  ore 16 – relativa al voto per corrispondenza: entro tale data e ora il plico votato dovrà arrivare per posta o essere consegnato al Consolato di riferimento dei connazionali residenti all’estero. “Per contare di più ed essere rappresentati in Italia è necessario votare. Gli italiani all’estero sono una reale risorsa per l’Italia e la loro presenza in Parlamento può fare la differenza – scrive La Marca, ricordando come con il Governo uscente a guida Pd siano migliorati gli indici economici, cresciute l’occupazione e l’esportazione del made in Italy e siano state approvate leggi “di grande civiltà come le Unioni Civili, la Legge contro il Femminicidio, il Biotestamento”.

“In Parlamento – aggiunge l’esponente democratica – mi sono impegnata in prima persona per la tutela e la promozione delle nostre comunità all’estero e in particolare per i seguenti progetti: l’aumento dei fondi destinati agli Enti gestori per la promozione della lingua e della cultura italiana all’estero, che si è affiancato al Fondo di 150 milioni per la cultura italiana nel mondo istituito dal Governo; l’accordo tra Italia e Canada sul riconoscimento reciproco delle patenti di guida; una proposta di legge per il riacquisto della cittadinanza italiana; l’incremento di personale presso i Consolati al fine di rendere più efficienti i servizi ai cittadini; il raddoppio dei contributi agli organi di rappresentanza (Comites e Cgie) e l’aumento del finanziamento a favore delle Camere di Commercio italiane, allo scopo di promuovere ulteriormente il made in Italy”.

Di seguito elenca i punti prioritari sul suo programma politico in vista della prossima legislatura.

Per quanto riguarda la promozione di lingua e cultura italiana nel mondo gli impegni sono: lo sviluppo dell’integrazione dei corsi di lingua e cultura italiana nei programmi scolastici locali; accordi bilaterali per il riconoscimento delle qualifiche professionali e dei titoli di studio; progetti di collaborazione e coproduzione nel campo della cinematografia, della produzione multimediale e digitale; potenziamento delle trasmissioni RAI e dei media in lingua italiana editi all’estero; rete tra i ricercatori anche attraverso il CNR e le Università.

Sul fronte cittadinanza, il riconoscimento della cittadinanza italiana per le donne che l’hanno perduta per matrimonio con uno straniero e per chi è nato in Italia, e loro discendenti; su quello di pensioni, fisco e nuovi bisogni: rafforzare la sfera dei diritti in campo pensionistico, previdenziale e fiscale utilizzando anche la rete qualificata dei Patronati; tutela previdenziale e fiscale dei giovani lavoratori italiani all’estero; apertura delle trattative con le autorità messicane per un accordo bilaterale di sicurezza sociale; rinnovo dell’accordo bilaterale di sicurezza sociale con gli Stati Uniti; tavolo di concertazione tra Ministeri e Regioni sul tema delle nuove mobilità.

Richiamati poi il potenziamento dei servizi offerti dai consolati con più risorse, più personale e con consolati onorari più efficienti; una riforma di Comites e Cgie che rafforzi l’ascolto e la partecipazione delle nostre comunità; sul fronte del made in Italy, un piano di sostegno per le Camere di Commercio italiane all’estero, per il made in Italy e l’internazionalizzazione del sistema Paese, anche con la promozione di nuove sinergie tra ricercatori, università e settori imprenditoriali; l’incremento della quote d’ingresso e degli scambi giovanili e sostegno del turismo di ritorno anche con il coinvolgimento delle Regioni a sostegno delle proprie comunità nel mondo; più risorse a ricercatori, università e settori imprenditoriali per lo sviluppo di sinergie finalizzate alla promozione turistica di “Destinazione Italia”.

Infine La Marca si impegna a portare a conclusione gli accordi operativi con le Province canadesi per il reciproco riconoscimento delle patenti di guida e di giungere all’approvazione della proposta di legge a sua firma per l’Istituzione della Giornata nazionale degli italiani nel mondo, già approvata dalla Camera dei Deputati. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform