direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Medaglia Galileo Galilei 2021 ai fisici Alessandra Buonanno, Thibault Damour e Frans Pretorius per i loro studi sui buchi neri

RICERCA

 

Alessandra Buonanno è direttrice del Dipartimento di “Relatività Astrofisica e Cosmologica” all’Istituto Max Planck per la Fisica Gravitazionale di Potsdam (Germania)

 

FIRENZE – I fisici Alessandra Buonanno, Thibault Damour e Frans Pretorius sono stati insigniti della “Medaglia Galileo Galilei”, premio assegnato ogni due anni dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) con il Galileo Galilei Institute (GGI)- il centro nazionale di studi avanzati realizzato in collaborazione con l’Università di Firenze – a ricercatori e ricercatrici che hanno dato un contributo eccezionale al progresso delle ricerche in fisica teorica.

Il premio è stato assegnato nei giorni scorsi a Buonanno, Damour e Pretorius “per la fondamentale comprensione di sorgenti di radiazione gravitazionale attraverso tecniche analitiche e numeriche che, in modo complementare, hanno portato a previsioni teoriche che sono state confermate da osservazioni di onde gravitazionali e che sono ora strumenti chiave in questa nuova branca dell’astronomia”.

Alessandra Buonanno è direttrice del Dipartimento di “Relatività Astrofisica e Cosmologica” all’Istituto Max Planck per la Fisica Gravitazionale di Potsdam. Dopo gli studi a Pisa, ha avuto una brillante carriera nel campo della fisica teorica gravitazionale che l’ha portata a lavorare a Parigi e negli Stati Uniti per poi approdare in Germania. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui spicca il premio Leibniz, il principale premio di ricerca in Germania.

Il francese Thibault Damour è professore ordinario presso l’Institut des Hautes Études Scientifiques a Parigi. Personalità di spicco nel campo della fisica teorica a livello internazionale, ha lavorato su più campi di ricerca relativi alla gravità, dai buchi neri alla cosmologia fino alla teoria delle stringhe e ha ricevuto numerosi premi nel corso della carriera.

Il sudafricano-canadese Frans Pretorius è professore di fisica all’Università di Princeton e direttore della Princeton Gravity Initiative. Il suo principale campo di ricerca è la relatività generale e ha lavorato su vari temi, dal collasso gravitazionale alle fusioni di buchi neri, dalle singolarità cosmiche a modelli di evaporazione dei buchi neri.

Il premio Medaglia Galileo Galilei viene assegnato ogni due anni da un apposito comitato di selezione internazionale nominato dall’INFN, al massimo a tre scienziati che negli ultimi anni 25 anni abbiano conseguito rilevanti nel campo della fisica teorica delle interazioni fondamentali tra particelle elementari, inclusa la gravità e i fenomeni nucleari. Nel 2019 il riconoscimento era stato assegnato a Juan Martin Maldacena.

Il Galileo Galilei Institute è il primo centro europeo nato con l’obiettivo di ospitare workshop avanzati per la fisica teorica delle interazioni fondamentali e scuole di dottorato; ha sede a Firenze, sulla collina di Arcetri, vicino a Villa il Gioiello, dove Galileo trascorse gli ultimi anni della sua vita.(Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform