direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Mattarella: Questo è il tempo del rilancio, ognuno faccia la propria parte. Le idee si confrontino costruttivamente e non siano motivo di contrapposizione insuperabile

QUIRINALE

Il Presidente della Repubblica a Brescia all’inaugurazione dell’Anno Accademico dell’Università e in visita al Capitolium

BRESCIA – “Questo è il tempo del rilancio. La vicinanza di tutto il Paese a Brescia e alla sua provincia è stata ampia, grande. Questo è il tempo del rilancio comune. Ed è una condizione che sottolinea quanto sia stata grande la capacità di resistenza che la città ha manifestato. Il momento, come quello pandemico, ha sottolineato al nostro Paese, alla nostra comunità nazionale e a tutto il mondo, quanto dipendiamo gli uni dagli altri, quanto abbiamo bisogno degli altri, quanto sia necessario che ciascuno faccia la sua parte”.

Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ieri a Brescia alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico 2020–2021 dell’Università degli Studi.

“Mentre questo, nella dimensione internazionale, ci auguriamo che serva come insegnamento per accantonare o rimuovere motivi di contrasto e contrapposizione di fronte all’evidenza di pericoli davanti ai quali tutti abbiamo le stesse fragilità e le stesse esigenze, nella dimensione nazionale, nella nostra comunità, questo ci richiama al senso della solidarietà, a fare ognuno la parte propria.

Questo ateneo ha svolto questa parte, l’ha svolta nel continuare con docenti e studenti il suo impegno. Lo ha svolto nell’aiuto agli Spedali Civici. Lo ha svolto riuscendo a garantire la continuità dell’insegnamento nelle forme consentite e possibili, in quelle particolari condizioni che hanno attenuato – non eliminato – le privazioni che docenti e studenti, soprattutto, hanno avvertito nelle Università, così come in tutti gli ordini di studio del nostro Paese. Ma garantire l’insegnamento è stata un’opera di grande impegno e di grande merito perché ha dato la dimostrazione che non si interrompeva la vita del nostro Paese. Quindi grazie a tutti gli Atenei del nostro Paese che hanno garantito questo compito con uno sforzo impegnativo.”

“Questo è il tempo di guardare al futuro, di progettarlo e realizzarlo insieme, perché questa è la condizione per poterlo fare con efficacia in una drammatica emergenza come quella che abbiamo attraversato e che dobbiamo superare e definitivamente accantonare – ha riaffermato il Capo dello Stato nella successiva visita al Capitolium.- Insieme, che significa non che si abbandonino le proprie idee, prospettive e opinioni, ma che si confrontino costruttivamente. E confrontarsi è ben diverso che agitarle come motivi di contrapposizione insuperabile”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform