direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Marina Militare Nastro Rosa: al via la prima edizione. Enit al campionato di vela offshore che anticipa il Giro a vela 2021    

EVENTI

Genova 30 agosto6 ottobre 2020

A bordo delle barche ci saranno medaglie olimpiche e vincitori della regata intorno al mondo

GENOVA – Da Genova a Parigi 2024 il passo è breve. Parte il Campionato Europeo 2020 della futura disciplina olimpica 2024 Double Mixed Offshore. Salpa dalla città di Genova, futura Capitale Europea dello Sport 2024 e sede del Grand Finale della The Ocean Race 2022-23.

L’evento è realizzato con il contributo di Fincantieri, Enit-Agenzia Nazionale del Turismo Italiano, ICS Istituto per il Credito Sportivo, Valore Paese Fari e la Città di Genova.

Ci sarà anche una sua versione online della regata grazie alla partnership con Virtual Regatta: https://www.virtualregatta.com/en/offshore-game/ Scaricando l’applicazione VR sul proprio dispositivo, sarà possibile regatare in diretta “contro” gli atleti del campionato. La regata sarà inoltre live grazie al sistema di Tracking Online TracTrac.

In attesa di andare in acqua per l’Olimpiade di Tokyo (il prossimo anno) dal Porto Antico del capoluogo ligure dove sarà allestito il villaggio di regata aperto al pubblico e alla città,  si punta direttamente ai Giochi del 2024 che ritornano in Europa e che per la vela si disputeranno a Marsiglia. Questo Europeo sarà una “regata Lunga” (tre notti e tre giorni) su imbarcazioni condotte da sole due persone, un uomo ed una donna su imbarcazioni di 30 piedi (circa 10 metri) tutte uguali e fornite dagli organizzatori. All’Europeo parteciperanno 9 team in rappresentanza di 9 nazioni. Tra i concorrenti ci saranno diversi medagliati Olimpici. Tra i partecipanti spiccano i nomi di Iker Martinez, Dee Caffari, Marie Riou, Natalia Via DuFresne. per l’Italia parteciperanno Caludia Rossi e Matteo Mason. Il percorso: partenza da Genova con passaggio allo scoglio della Giraglia, isola di Gorgona, Isola di Pianosa, Secche della Meloria, isola del Tinetto e un bastone finale nelle accque di Genova per un totale di 300 miglia. L’evento ospiterà anche attività di raccolta fondi a favore di AIRC .

Il percorso

A bordo dei moderni L30, gli equipaggi misti composti da atleti professionisti, una donna e un uomo, navigheranno in mare aperto per oltre 330 miglia nautiche partendo da Genova, in un percorso delimitato da alcune delle più suggestive location gestite da Valore Paese, per tornare dopo tre giorni di navigazione alla linea di arrivo di Porto Antico. Il programma prevede delle regate di qualificazione su un percorso breve, circa 100 miglia nautiche, e la regata finale su un percorso lungo , circa 330 miglia nautiche. I percorsi definitivi saranno confermati a ridosso della partenza anche in base alle condizioni meteo, in ogni caso il programma di massima prevede:

Percorso: Genova – La Giraglia –  Isola Gorgona – Isola Pianosa – Secche Meloria – Tinetto – Genova.

La Barca

Lungo poco più di 9 metri, il nuovo One Design L30 è frutto delle idee dell’olimpionico ucraino Luka Rodion (medaglia d’argento ad Atene sullo skiff 49er) e della matita dello yacht designer Andrej Justin. Un barca moderna e performante, rigorosamente monotipo, all’avanguardia nei contenuti tecnici e trasportabile in maniera veloce ed economica. L30 OD è concepita per le regate Double Mix Offshore, nuova disciplina olimpica per Parigi 2024.

I Protagonisti

Nove equipaggi in rappresentanza di Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Italia. Principato di Monaco, Olanda e Spagna si contenderanno il 2020 Marina Militare EUROSAF Mixed Offshore European Championship. Per il Belgio la coppia Gerckens/Faguet con alle spalle molte miglia sui Class40 per lui e un’intensa attività internazionale di Match Racing per lei. L’equipaggio francese composto da Schwartz/Riou ha consolidato l’esperienza nella vela d’altura con Benjamin Schwartz che ha partecipato a varie regate dei circuiti Swan e J per finire a far parte dell’equipaggio di Spindrift nel tentativo di record del Jules Verne Trophy, Marie Riou, dopo due partecipazioni alle olimpiadi 2012 e 2016 e tre campionati mondiali vinti sul Nacra 17 insieme a Billy Besson, ha fatto parte dell’equipaggio di Dongfeng Race Team vincitore della Volvo Ocean Race. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform