direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Marina Militare, consegnata la nave “Tullio Tedeschi”: è intitolata all’incursore che nel 1941 violò la Baia di Suda

MINISTERO DELLA DIFESA

LA SPEZIA – Nei giorni scorsi, presso l’arsenale militare marittimo de La Spezia, è stata consegnata alla Marina Militare la nave “Tullio Tedeschi”, la seconda delle due Unità Polivalenti ad Alta Velocità (UNPAV), commissionate alla società Intermarine. La nave è intitolata all’incursore della Regia Marina, decorato con la Medaglia d’Oro al Valor Militare per l’affondamento dell’incrociatore pesante inglese York, avvenuto il 26 marzo 1941 nella Baia di Suda a Creta. La nave, varata l’11 maggio scorso a Messina, è strutturata per le operazioni di assalto navale e, soprattutto, permetterà di garantire la gestione del comando ed il controllo delle operazioni speciali a carattere marittimo dotando il Comando Subacquei e Incursori (COMSUBIN) di uno strumento moderno che soddisfa i requisiti di mobilità, proiettabilità e capacità di intervento. L’Unità, veloce, versatile e ben armata, è costruita in materiale composito: ha una lunghezza di 44,16 m, una larghezza di 8,4 e un dislocamento di 190 t; è dotata di un “battellone d’assalto” Rigid Hull Inflatable Boat (RHIB) impiegabile tramite un apposito scivolo collocato a poppa. Il cambio bandiera, fase in cui è stata ammainata la bandiera della Marina Mercantile e alzata a riva quella della Marina Militare, ha sancito per nave “Tedeschi” la fine degli allestimenti e l’inizio della vita operativa. Anche il progetto UNPAV, è stato seguito dal Centro Allestimento Nuove Costruzioni Navali (MARINALLES), collaborando con la Direzione Tecnica degli Armamenti Navali (NAVARM), sorvegliando i processi di assicurazione governativa di qualità e di verifica di conformità. Il MARINALLES ha supervisionato le fasi di allestimento e preparato il primo equipaggio della nave “Tedeschi” al fine di impiegarla da subito nell’assolvimento dei propri compiti. Tutto ciò è il risultato di un lavoro sinergico e rigoroso che coinvolge pregiate risorse industriali e governative, quale tangibile testimonianza di un’impresa del Sistema Paese. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform