direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’intervento in Aula di Raffaele Fantetti (Misto, ripartizione Europa) sulle mozioni per la tutela e la promozione dei prodotti agroalimentari italiani: “necessarie unità e coinvolgimento degli italiani all’estero”

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

 

ROMA – Il senatore eletto nella ripartizione Europa Raffaele Fantetti (Misto) è intervenuto in Aula nel corso della discussione sulle mozioni per la tutela e la promozione dei prodotti agroalimentari italiani.

Fantetti ha espresso la sua soddisfazione per l’inserimento all’ordine del giorno dell’assemblea del tema oggetto delle mozioni e ribadito come su di esso sia necessario essere uniti e coinvolgere anche le istituzioni europee. Auspica quindi che si giunga ad una mozione unitaria sul tema che possa essere tradotta in inglese e francese e distribuita ai governi dei Paesi dell’Unione, perché “se facciamo la promozione a tutela e difesa del made in Italy in Italia, restiamo come siamo rimasti finora”.

In particolare il senatore richiama il danno al made in Italy arrecato dai prodotti che sfruttano l’italian sounding e sottolinea come “questa battaglia non si vince senza gli italiani all’estero”. “Gli iscritti all’Aire, pari a sei milioni, quindi più del 10% della popolazione, sono i primi ambasciatori, promotori e interessati alla tutela del vero made in Italy agroalimentare e – non per niente – sono molto attivi nella ristorazione – rileva Fantetti, ricordando anche che “a sei mesi dall’approvazione del riconoscimento della ristorazione italiana all’estero, ancora manca il decreto di attuazione”, cosa che impedisce lo svolgimento tra l’altro degli Stati generali della ristorazione italiana nel mondo, richiamati anche in alcune delle mozioni.

“La ristorazione italiana all’estero è il primo difensore e promotrice del made in Italy agroalimentare. Nella legge è previsto che almeno il 50 % dei prodotti serviti nelle catene di veri ristoranti italiani all’estero siano DOP, DOC e IGT, ufficialmente riconosciuti dall’Unione europea come prodotti di eccellenza italiani – ricorda Fantetti, ribadendo il suo appello all’unità e al coinvolgimento degli italiani all’estero nella promozione dei prodotti agroalimentari italiani. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform