direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Autorità per la risposta alle emergenze sanitarie Hera ha firmato un contratto di aggiudicazione congiunta con Hipra per vaccini contro il Covid-19

COMMISSIONE EUROPEA

 

BRUXELLES – Hera, l’Autorità per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie della Commissione europea, ha firmato un contratto quadro di aggiudicazione congiunta con la società Hipra Human Helathc per la fornitura di vaccini a proteina contro il Cvodi-19. Questa aggiudicazione congiunta sotto l’egida dell’UE, che prevede l’acquisto di 250 milioni di dosi – si legge nella nota diffusa dalla Rappresentanza italiana della Commissione europea, – vede la partecipazione di 14 Stati membri e paesi. Sullo sfondo del nuovo aumento del numero di casi in Europa, il contratto metterà in tempi brevi i vaccini di Hipra a disposizione dei paesi partecipanti, appena il preparato avrà ricevuto una valutazione positiva dall’Agenzia europea per i medicinali.

“Mentre le infezioni da Covid-19 sono in aumento in Europa dobbiamo garantire di essere preparati nella maggior misura possibile alla vigilia dei mesi autunnali e invernali. Il vaccino Hipra – ha detto la commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare Stella Kyriakides – aggiunge un’altra opzione al nostro ampio portafoglio di vaccini ad uso dei nostri Stati membri e dei nostri cittadini. Nei prossimi mesi è essenziale incrementare il tasso di vaccinazione e richiamo. Stiamo lavorando senza risparmiarci per garantire la disponibilità di vaccini a tutti. È questa l’Unione della salute in azione: prepararsi anticipatamente ed essere pronti ad agire”.

Il contratto di aggiudicazione congiunta con Hipra – prosegue la nota – integra un portafoglio di vaccini già ampio (garantito grazie alla strategia dell’Ue sui vaccini) nel quale rientrano i contratti già firmati con AstraZeneca, Sanofi-GSK, Janssen Pharmaceutica NV, BioNtech-Pfizer , Novavax e Valneva. La strategia dell’UE sui vaccini ha già garantito circa 4,2 miliardi di dosi. Questo portafoglio diversificato di vaccini garantirà che l’Europa si mantenga ben preparata per la vaccinazione contro il Covid-19, utilizzando vaccini di provata sicurezza ed efficacia.  Gli Stati membri partecipanti possono anche decidere di donare i vaccini ai paesi a reddito medio-basso o di ridistribuirlo ad altri paesi europei.

Il vaccino bivalente a proteina ricombinante di Hipra è attualmente in fase di esame continuativo presso l’Agenzia europea per i medicinali; se ne prevede l’impiego come dose di richiamo in soggetti precedentemente immunizzati che abbiano almeno 16 anni. Il vaccino Hipra si conserva a temperatura frigo, tra 2 e 8 ºC: questa caratteristica ne agevola l’immagazzinamento e la distribuzione in Europa e nel resto del mondo. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform