direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Associazione Bellunesi nel Mondo piange la scomparsa di Luisa Bona Tomaselli

ASSOCIAZIONI

 

Aveva fondato la Famiglia Bellunese di San Paolo del Brasile.De Bona: “La ricorderemo in occasione del XXI Premio internazionale ‘Bellunesi che hanno onorato la provincia di Belluno in Italia e all’estero’ in programma a Lamon in dicembre”

 

BELLUNO – L’Associazione Bellunesi nel Mondo perde un’importante figura del mondo dell’emigrazione bellunese: all’età di 83 anni è scomparsa Luisa Bona Tomaselli. Nata a Spert d’Alpago nel 1937, appena ventiduenne era emigrata a San Paolo del Brasile. Ha insegnato filosofia e storia al Liceo della Scuola Italiana. Nel 1976 ha fondato la Famiglia Bellunese di San Paolo e ne è stata la prima presidente. Oltre a far parte dell’Associazione Veneta della stessa città ha ricoperto la carica di consultore della Regione Veneto per dieci anni.

“Ho un ricordo intenso di Luisa – le parole del presidente Abm Oscar De Bona – Negli anni Novanta io, come presidente della Provincia di Belluno, e l’allora presidente della nostra Associazione, Maurizio Paniz, andammo a trovarla proprio a San Paolo, ospitati a casa sua. Era una persone di grande cultura e che ha dato tanto alle nostre comunità all’estero. Ho ancora davanti il grattacielo in cui, all’ultimo piano, era presente la sede della Casa d’Italia, con una sala che poteva ospitare oltre trecento persone e un panorama rivolto alla città”. La Famiglia Bellunese di San Paolo era composta da imprenditori e bellunesi di successo. “Come non dimenticare il vice presidente di questo sodalizio, il grande Giorgio De Kunovich – continua De Bona – Assieme a Luisa hanno fatto diventare grande questo circolo, con numerose iniziative ed eventi”.

Agli inizi degli anni 2000 Luisa Bona Tomaselli era rientrata in Italia per raggiungere la figlia Paola a Roma. Ha dedicato molto del suo tempo all’assistenza logistica, sociale e intellettiva a quanti a lei si rivolgevano, italiani o bellunesi che fossero. Alla sua partenza dal Brasile la stampa locale le ha dedicato molto spazio in virtù di quanto fatto da lei per l’intera comunità. “Di certo la ricorderemo – conclude De Bona – in occasione della XXI edizione del Premio internazionale ‘Bellunesi che hanno onorato la provincia di Belluno in Italia e all’estero’ in programma a Lamon nel mese di dicembre”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform