direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Ambasciatrice d’Italia a Sofia Giuseppina Zarra alla presentazione del primo elicottero per l’assistenza medica aerea d’emergenza in Bulgaria, di produzione di Leonardo

RETE DIPLOMATICA

(Fonte foto Ambasciata Italia a Sofia)

SOFIA – L’Ambasciatrice d’Italia in Bulgaria, Giuseppina Zarra, ha preso parte alla cerimonia di presentazione del primo elicottero per l’assistenza medica aerea d’emergenza in Bulgaria, presso la base aerea della Polizia di Frontiera di Sofia.  L’elicottero prodotto da Leonardo s.p.a. è finanziato con i fondi europei del Programma Operativo “Regioni in Crescita” 2014-2020. Alla cerimonia erano presenti il ​​Primo ministro bulgaro Nikolay Denkov, il Ministro della Sanità Hristo Hinkov, il Ministro dei Trasporti Georgi Gvozdeikov, il Sindaco di Sofia Vasil Terziev. Il ministro della Salute ha espresso la sua soddisfazione per “un lavoro ben fatto sulla strada verso la missione più importante: la salute dei cittadini bulgari”. Il Primo ministro Denkov ha dichiarato che questo è solo l’inizio dell’assistenza medica aerea d’emergenza in Bulgaria. Ha espresso la speranza che il successo dell’iniziativa possa diventare nel giro di un paio d’anni diventerà uno standard in Bulgaria come lo è già in altri paesi europei. Il Primo ministro ha ringraziato anche i produttori del consorzio Leonardo per aver gestito la prima fornitura in tempo, aggiungendo che entro la fine di quest’anno la Bulgaria avrà altre due macchine simili per salvare vite umane. Secondo il contratto con la società italiana Leonardo S.p.A, entro il 2026 saranno consegnati alla Bulgaria un totale di 6 elicotteri, di cui uno arriverà a giugno e il terzo entro la fine di quest’anno. Gli altri tre elicotteri saranno forniti nel corso del 2025. L’elicottero coprirà un perimetro di circa 200 km. Le macchine sono dotate dell’ultima generazione di navigazione e avionica, compatibili con i sistemi di comunicazione costruiti e operativi nel paese. Due dei sei elicotteri saranno dotati di attrezzature per il salvataggio di persone su terreni difficili da raggiungere e località remote del Paese attualmente inaccessibili alle squadre di risposta alle emergenze di terra. Nell’ambito del contratto per la consegna dei 6 elicotteri, sei piloti e quattro ingegneri sono stati formati presso lo stabilimento del produttore in Italia. Nel periodo dal 29 gennaio 2024 al 2 febbraio si è svolto anche l’addestramento delle squadre mediche che forniranno soccorso medico d’urgenza per via aerea a bordo del primo elicottero. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform