direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Ambasciata d’Italia a Brasilia prima al mondo a ricevere la certificazione “Zero Waste” dell’Istituto Lixo Zero Brasil

RETE DIPLOMATICA

La sede italiana era già stata insignita del titolo di prima Ambasciata Verde della capitale federale

 

 

BRASILIA – L’Ambasciata d’Italia a Brasilia ha ricevuto oggi, prima missione diplomatica al mondo, la certificazione “Zero Waste” (Zero rifiuti) dell’Istituto Lixo Zero Brasil. La sede italiana era già stata insignita del titolo di prima Ambasciata Verde della capitale federale.

Un insieme di misure garantiscono che il 100% dei rifiuti organici sia destinato alla compostiera del compound, anch’essa inaugurata nel corso della cerimonia di certificazione. Il prodotto finale è utilizzato come fertilizzante all’interno dell’Ambasciata. I rifiuti riciclabili ed elettronici sono invece donati ad alcune cooperative partner che, in questo modo, hanno la possibilità di creare posti di lavoro e reddito tramite la vendita del materiale. L’Ambasciata ha inoltre provveduto all’abolizione dell’uso di bicchieri di plastica diventando “single-use plastic free”.

Situata nel mezzo della capitale federale, la sede diplomatica occupa un’area di 25.000 metri quadri. L’ingegnere ambientale Luciana Souza, che segue dal 2018 l’esecuzione del progetto “Zero Waste” insieme all’Avvocato Pedro Moura dell’Ambasciata, ha sottolineato che “oggi vengono inviati in discarica meno di 2 chili al giorno di rifiuti a fronte dei 125 antecedenti il progetto”. Rodrigo Sabatini, Presidente dell’Istituto Lixo Zero Brasil e Direttore della Zero Waste International Alliance, ha auspicato che l’esempio dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia sia di ispirazione per altre sedi diplomatiche e per tutti i Comuni brasiliani in generale.

L’Ambasciatore d’Italia Francesco Azzarello si è detto particolarmente onorato del riconoscimento, nonché molto orgoglioso che l’Italia possa essere ancora una volta un punto di riferimento nel settore della sostenibilità ambientale, perseguendo anche finalità sociali, insieme al Brasile.

In occasione della consegna del Certificato “Lixo Zero” l’Ambasciata ha promosso la proiezione virtuale gratuita del film italiano di animazione “TRASH”, ispirato ai temi dell’ecologia e della sostenibilità, un’avventura che unisce divertimento e missione educativa, affrontando il tema attuale del riciclaggio e di come tutti noi possiamo fare la differenza.

La strategia “Zero Waste”

La “Zero Waste” è una strategia di gestione dei rifiuti che si propone di riprogettarne la vita ciclica considerandoli non scarti, bensì risorse da riutilizzare. Essa si contrappone alle pratiche che prevedono processi di incenerimento o discarica, con l’obiettivo di ridurre sensibilmente anche la quantità di rifiuti da smaltire.

Secondo quanto stabilito dalla Zero Waste International Alliance, “Zero Waste è una meta etica, economica, efficiente e visionaria per guidare le persone al cambiamento dei propri stili di vita, in modo da incentivare cicli naturali sostenibili in cui tutti i materiali sono progettati per permetterne il recupero ed il post-consumo”. Un concetto di vita urbano e rurale secondo cui tanto l’individuo quanto le organizzazioni di cui fa parte sono consapevoli del destino dei propri residui prima di scartarli.

La “Zero Waste” si basa su quattro concetti principali: ripensare, riutilizzare, ridurre e riciclare.  Per maggiori informazioni: https://zwia.org/

Il progetto Ambasciata Verde

Il progetto Ambasciata Verde si propone di promuovere l’uso di tecnologie sostenibili dal punto di vista ambientale, da sottoporre all’attenzione di utenti finali di vario tipo e dimensioni (altre Ambasciate, enti pubblici, singoli proprietari, professori, studenti ecc.). Si tratta di soluzioni tecnologiche eco-sostenibili per la produzione di energia, per lo smaltimento e riciclo delle acque e per il corretto smaltimento dei rifiuti. L’ambizione è di essere uno stimolo ed un esempio da imitare, raggiungendo un ampio numero di utilizzatori, promuovendo comportamenti capaci di ridurre l’impatto ambientale della produzione di energia, dell’uso dell’acqua negli edifici e della generazione di rifiuti. L’Ambasciata d’ Italia a Brasilia ha sempre registrato un afflusso di visitatori, interessati a conoscere le soluzioni adottate e/o a vedere come sono realizzate.

Il progetto Ambasciata Verde nasce perché l’Ambasciata d’Italia a Brasilia, considerando il potenziale di energia solare e la necessità globale di risparmio e riutilizzo delle acque, ha deciso nel 2010 di trasformarsi in un laboratorio di esperienze ecosostenibili. È stato il primo progetto realizzato nell’ambito di un programma ambientale più generale promosso dal Ministero degli Esteri italiano denominato “Farnesina Verde”.

Il Governo del Distretto Federale (regione amministrativa della capitale Brasilia) attualmente riconosce l’Ambasciata quale “pequeno gerador” (piccolo generatore) per il fatto di produrre meno di 120 litri (il corrispondente di una sola busta di plastica di grandi dimensioni) al giorno di rifiuti da destinare in discarica. La sede diplomatica italiana è considerata – sia in ambiente governativo che diplomatico – pioniera nell’attuazione di politiche ambientali che contribuiscono alla salvaguardia dell’ambiente ed allo sviluppo sostenibile.

Per maggiori informazioni: https://ambbrasilia.esteri.it/ambasciata_brasilia/it/i_rapporti_bilaterali/cooperazione-scientifica/progetti/il-progetto-ambasciata-verde.html

Proiezione virtuale del film italiano di animazione “Trash”

“Scatole, bottiglie, lattine: rifiuti abbandonati, immobili e silenziosi. Ma solo fino a quando non cala la notte… Slim è una scatola di cartone rovinata. Vive in un mercato con il suo amico Bubbles – una bottiglia di bibita gassata – e altri compagni. Sopravvivono nascondendosi dalle macchine aspiratutto addette alla pulizia. Slim non crede più in nulla, neanche alla leggenda della Piramide Magica, un luogo mitico in cui i rifiuti possono rinascere ed essere di nuovo utili a se stessi e agli altri. Ma un imprevisto cambierà il suo destino. Trash, un’avventura di animazione che unisce divertimento e missione educativa, affronta il tema attuale del riciclaggio e di come tutti noi possiamo fare la differenza”.

Per maggiori informazioni: https://ambbrasilia.esteri.it/ambasciata_brasilia/it/ambasciata/news/dall-ambasciata/2021/04/proiezione-virtuale-del-film-italiano.html  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform