direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Abm ai funerali di Flavio Cadorin, presidente delle Acli bellunesi

ASSOCIAZIONI

De Bona: “Lo ricorderemo in occasione del premio internazionale ‘Bellunesi che onorano la provincia di Belluno in Italia e all’estero’”

BELLUNO – Martedì 20 luglio era presente anche il gonfalone dell’Associazione Bellunesi nel Mondo ai funerali di Flavio Cadorin, presidente delle Acli Bellunesi. E non poteva essere altrimenti dato il legame che da sempre unisce l’Abm alle Acli e, non da ultimo al suo presidente. Una figura, quella di Flavio, che si è spesa per questa storica associazione. Una persona, che ha vissuto appieno l’emigrazione. “Siamo davvero dispiaciuti per la sua “partenza” –  le parole del presidente Abm Oscar De Bona – Flavio ci aveva supportato in occasione del 50° anniversario del “Viale delle lampade spente”,  commemorazione realizzata proprio a San Gregorio nelle Alpi”. Flavio credeva nelle Acli e soprattutto nei giovani. “Ricordo le volte che è stato intervistato a Radio ABM. Metteva sempre in primo piano i giovani e di come le Acli dovevano investire su di loro”. Nell’omelia don Anselmo Recchia ha descritto il suo vissuto: “Flavio era un emigrante. E lo è stato per tutta la vita. Un vero nomade. Ha girato il mondo con la sua professionalità e, una volta rientrato, si è messo a disposizione della sua comunità”. “Lo ricorderemo in occasione del premio internazionale “Bellunesi che onorano la provincia di Belluno in Italia e all’estero” –  conclude De Bona – persone come Flavio non devono essere di certo dimenticate”. (Abm news/Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform