direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Vice Ministra Del Re al Comitato Assistenza allo Sviluppo dell’OCSE

FARNESINA

Multilateralismo unico modo per affrontare le sfide che ci attendono

ROMA – la Vice Ministra Emanuela Del Re ha partecipato in videoconferenza al Comitato Assistenza allo Sviluppo (DAC) dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), riunitosi in un formato di “Alto Livello”. Principale ruolo del DAC è quello di promuovere, sul piano sia quantitativo sia qualitativo, la cooperazione allo sviluppo modellando buone pratiche, scambiando esperienze, promuovendo sinergie, stimolando innovazione e risposte adeguate dei donatori alle grandi sfide dello sviluppo.

“Il Covid-19 ha avuto un impatto in termini di riduzione del volume degli aiuti pubblici allo sviluppo e di peggioramento dello sviluppo umano, soprattutto nei paesi meno sviluppati.” – ha esordito la Vice Ministra nel suo intervento – “In questa situazione, migliorare l’efficacia degli aiuti non è solo un’opzione: è un obbligo.”

“L’Italia promuove una narrativa moderna basata anche sul dialogo come metodo per massimizzare gli sforzi e il contributo di una pluralità di attori, con una comune aspirazione verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile. A tal fine, un coinvolgimento più forte e qualificato delle organizzazioni della società civile potrebbe fornire un contributo cruciale” – ha proseguito.

Del Re ha quindi citato le diaspore, “attori fondamentali della società civile, il cui coinvolgimento, come quello del settore privato, è parte della strategia della Cooperazione Italiana ed è al centro dell’attuazione del nostro Piano per l’Efficacia allo Sviluppo 2020-2022.”

“Come prossima Presidenza del G20, l’Italia è consapevole del suo ruolo nel guidare lo sforzo multilaterale per plasmare una società globale migliore. L’agenda italiana si concentrerà su tre concetti: Persone, Pianeta e Prosperità. Ciò significa prendersi cura delle persone e del pianeta con un approccio olistico.” – ha concluso Del Re – “Vogliamo perseguire la prosperità attraverso una migliore distribuzione delle opportunità per tutti, affrontando la disuguaglianza, anche di genere, sostenendo i lavoratori precari, le piccole e medie imprese e le aree più vulnerabili del mondo. Oggi più che mai il multilateralismo è l’unica piattaforma praticabile per affrontare le complesse sfide che ci attendono.” (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform