direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Food Valley emiliana alla conquista del Canada

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO

Il taglio del nastro all’Università Ryerson di Toronto

BOLOGNA – I grandi prodotti Dop e Igp e i vini dell’Emilia-Romagna protagonisti in Canada fino al 23 novembre, in occasione della terza edizione della Settimana della cucina italiana nel mondo, l’iniziativa promossa dal ministero degli Affari Esteri in collaborazione con le Regioni.

Insieme ad essi la Food Valley e un sistema agroalimentare, leader nel mondo, fatto di grandi e piccoli marchi, che saldano qualità delle materie prime e delle tecniche di produzione.

Il taglio del nastro si è svolto presso l’Università di Ryerson alla presenza, tra gli altri, del Console italiano a Toronto, Eugenio Sgrò. L’occasione, un incontro dedicato all’innovazione agroalimentare durante il quale l’Ateneo canadese leader sui temi della ricerca ha firmato un accordo di collaborazione con il Future Food Institute di Bologna per sviluppare programmi di ricerca ed iniziative comuni che coinvolgano anche il mondo della scuola, delle imprese e delle start up. Tra i partecipanti all’iniziativa anche la start up bolognese Cooki, specializzata nel monitoraggio degli allergeni in campo agroalimentare.

Fondato nel 2014 a Bologna da Sara Roversi, il Future Food Institute è oggi una rete di imprese e centri di ricerca che fa dell’innovazione in campo alimentare uno strumento per affrontare le sfide dello sviluppo sostenibile. Una piattaforma, dalla terra alla tavola, che dall’Emilia-Romagna ha avviato collaborazioni internazionali, dagli Stati Uniti, alla Spagna, alla Cina.

Un tema, quello dell’innovazione, sempre più fattore di competitività sui mercati, oltre che strumento per spingere su sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale, che vede la Regione Emilia-Romagna in prima fila: 50 milioni di euro le risorse a disposizione tra 2014 e 2020 che hanno permesso la nascita di 93  Gruppi operativitra aziende agricole ed enti di ricerca.

Una grande festa dedicata ai sapori dell’Emilia-Romagna culminata con l’apertura di una forma  di Parmigiano Reggiano, uno dei prodotti più apprezzati ed esportati in Canada, simbolo nel mondo del migliore made in Italy.

Sabato 17 e domenica 18 novembre si è svolto a Toronto un week end interamente dedicato alle eccellenze emiliano-romagnole grazie alla partnership della Regione con Loblaws, la catena di supermercati leader sul mercato canadese. Un ricco programma di presentazioni e degustazioni nei giorni di massima affluenza del pubblico, con una testimonial di eccellenza, Francine Segan, giornalista enogastronomica ambasciatrice della cucina emiliana-romagnola nel mondo anglosassone. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform