direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Commissione Esteri della Camera approva emendamento alla legge di stabilità presentato da Renata Bueno e Fabio Porta

ITALIANI ALL’ESTERO

Porta: “Destinare le percezioni per cittadinanza e passaporti al miglioramento dei servizi consolari”

 

ROMA –  La Commissione Esteri della Camera dei Deputati ha approvato un emendamento presentato da due deputati eletti al’estero – Fabio Porta (Pd) e Renata Bueno (Maie) – volto ad utilizzare presso gli stessi consolati le somme riscosse a titolo di contributo per la trattazione delle domande di cittadinanza e per il rilascio dei passaporti.

“Tale emendamento – afferma Fabio Porta –  recepisce quanto sostenuto nell’ordine del giorno già accolto dal governo e nella proposta di legge da me presentata nelle scorse settimane, entrambi questi atti orientati ad una chiara destinazione di questi proventi o ‘percezioni’ al miglioramento dei servizi consolari, a partire dalla contrattazione di nuovo personale per un rapido smaltimento del pesante accumulo delle domande di cittadinanza.”

“Adesso questo emendamento, insieme agli altri approvati in Commissione su altre materie di interesse diretto dei nostri connazionali che vivono all’estero (promozione della lingua e cultura, sostegno ai patronati e all’internazionalizzazione) – spiega Porta – passerà al vaglio della Commissione Bilancio e quindi all’approvazione finale della legge di stabilità da parte della Camera dei Deputati”.

“Continua quindi il lavoro incessante qui in Parlamento per invertire la strada senza uscita dei continui tagli ai fondi destinati alla comunità degli italiani che vivono nel mondo, nella convinzione  – conclude il deputato eletto all’estero nella ripartizione dell’America Meridionale – che occorra investire in questo grande patrimonio e nella consapevolezza che le nostre collettività costituiscano una parte della soluzione del problema della mancanza di risorse e non una mera criticità da gestire.” (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform