direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Commissione Affari Esteri conclude l’esame del provvedimento di ratifica ed esecuzione della convenzione tra Italia e Romania su doppie imposizioni ed evasione fiscale

CAMERA DEI DEPUTATI

Al relatore il mandato di riferire favorevolmente in aula

 

ROMA – Prosegue in Commissione Affari esteri alla Camera dei deputati l’esame del provvedimento di ratifica ed esecuzione della convenzione tra Italia e Romania per evitare le  doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali, con Protocollo aggiuntivo, fatta a Riga il 25 aprile 2015. Il presidente, Fabrizio Cicchitto ha a questo proposito segnalato come siano giunti i pareri favorevoli delle Commissioni Affari costituzionali, Bilancio e Finanze.

Il testo si pone quale aggiornamento, nel quadro delle attuali relazioni economico-finanziarie bilaterali, del precedente Accordo italo-romeno risalente al 1977, per una più efficiente ed equilibrata ripartizione della materia imponibile fra i due Stati contraenti. In esso sono contenute indicazioni sulle imposte applicate alle persone fisiche e giuridiche, sulla tassazione degli immobili,  dei canoni (royalties ), degli utili di capitale e di lavoro (per i dettagli vedi: http://comunicazioneinform.it/avviato-lesame-del-provvedimento-di-ratifica-della-convenzione-tra-italia-e-romania-volta-ad-evitare-le-doppie-imposte-sul-reddito-e-a-prevenire-levasione-fiscale/).

La Commissione affida al relatore Alessio Tacconi (Pd, ripartizione Europa) il mandato di riferire favorevolmente in aula. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform