direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Italia-Serbia, l’Ambasciatore d’Italia a Belgrado Lo Cascio e delegazione di Confindustria ricevute dal Premier Brnabic: al centro dei colloqui l’esame dell’economia serba

ESTERI

BELGRADO – L’Ambasciatore d’Italia a Belgrado Carlo Lo Cascio e una delegazione di Confindustria Serbia, guidata dal Presidente Patrizio Dei Tos, sono stati ricevuti dal Premier Ana Brnabic. L’incontro è stato dedicato all’esame della situazione economia serba (che continua a registrare alti tassi di crescita) e del positivo andamento dell’interscambio bilaterale (+27% nei primi otto mesi del 2021, per un valore di oltre 2,6 miliardi di euro), con una particolare attenzione allo sviluppo di ulteriori collaborazioni alla luce dei nuovi progetti di investimento promossi dalle aziende italiane (con evidenti ritorni sul piano della crescita e dell’occupazione). L’Ambasciatore Lo Cascio ha valorizzato il rinnovato dinamismo delle relazioni economiche bilaterali, che hanno tratto mutuo beneficio dalle ottime previsioni di crescita dei rispettivi PIL nazionali grazie ad una forte complementarietà dei due sistemi produttivi. L’Ambasciatore ha quindi sottolineato il sempre crescente interesse delle imprese italiane ad accrescere o impiantare le loro attività in Serbia, un mercato strategico che continua ad offrire ampie opportunità. Ricordando che l’Italia ha creduto e investito per prima in Serbia grazie alle condizioni particolarmente vantaggiose offerte da questo Paese, il Presidente Dei Tos ha evidenziato le sfide comuni da affrontare oggi, quali il mutato mercato del lavoro e il possibile aumento dei costi dell’energia. Confindustria Serbia si è detta disponibile a cooperare con le Autorità serbe per individuare soluzioni congiunte. La Prima Ministra Brnabic, da parte sua, ha auspicato un sempre maggiore contributo delle aziende italiane allo sviluppo dell’economia serba e l’approfondimento di una costante interlocuzione con il Governo, anche per prevenire eventuali criticità. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform