direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Italia-Libia: incontro tra i ministri Giovannini e Al Shahoubi

INFRASTRUTTURE

Al centro dei colloqui la forte collaborazione tra i Paesi per la ripresa della Libia, il sostegno alla transizione e il consolidamento del partenariato strategico

(fonte immagine Ministero delle Infrastrutture)

ROMA – Si è svolto nei giorni scorsi  l’incontro bilaterale tra il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, e l’omologo libico, Muhammad Salem Al-Shahoubi che ha fatto seguito alla loro riunione alla Farnesina con i rappresentanti delle imprese italiane. Il Ministro Giovannini ha ricordato come la presenza di alcune tra le più eccellenti e innovative imprese italiane manifesti l’interesse delle stesse a riprendere a lavorare in Libia. Sul fronte dell’aviazione civile, ha ribadito il ruolo chiave delle attività già intraprese da Enav e Enac con le controparti libiche nonché l’interesse e l’impegno a proseguire con rinnovato impulso la realizzazione del progetto dell’autostrada costiera. Il Ministro ha poi ricordato che l’esigenza di incoraggiare le imprese italiane a recarsi in Libia deve fondarsi su imprescindibili condizioni di sicurezza ed ha sottolineato come in Italia in tema di infrastrutture si stia innovando verso sistemi più sostenibili dal punto di vista economico, sociale e ambientale suggerendo che tale approccio diventi tema di cooperazione tra i due Paesi. Da parte sua, il Ministro libico ha ribadito la disponibilità del governo ad accogliere le imprese che abbiano interesse a operare in Libia, ha ringraziato il Ministro Giovannini e la Farnesina per l’opportunità di incontro con le imprese italiane e si è detto molto interessato a lavorare sia alla ripresa dei progetti storici tra i due Paesi sia su nuove iniziative. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform