direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Istituto Italiano di Cultura di Tirana:  Stefano Saletti e Piccola Banda Ikona in concerto al Sofat Festival

MUSICA

TIRANA (Albania) – Un viaggio affascinante tra i suoni e le culture del Mediterraneo alla ricerca di un linguaggio musicale e lirico che unisca tanti popoli diversi che si affacciano sullo stesso mare.

Questa è l’idea che anima la Banda Ikona, una formazione creata da Stefano Saletti (fondatore e anima dei Novalia) che ha riunito insieme alcuni dei più prestigiosi musicisti della world music italiana come Barbara Eramo, Gabriele Coen, Mario Rivera, Carlo Cossu, Giovanni Lo Cascio, Arnaldo Vacca. Nel 2021 la Banda Ikona ha pubblicato per Finisterre il nuovo lavoro discografico intitolato “Mediterraneo Ostinato”.

Stefano Saletti e la Piccola Banda Ikona si esibiranno in concerto al Tunèl Terrace (Palazzo della Cultura) di Tirana il 13 agosto, ore 21, nell’ambito del Sofat Festival (manifestazione dedicata alla ricchezza culturale e al fascino della vita rurale). L’evento, ad ingresso libero,  è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con TunelTerrace.

Stefano Saletti in questi anni ha viaggiato con la sua musica da Lampedusa a Istanbul, da Tangeri a Lisbona a Jaffa, Sarajevo e Ventotene e in questi luoghi ha registrato suoni, rumori, radio, voci, spazi sonori. Partendo da tutto questo materiale ha composto il nuovo lavoro discografico “Soundcity: suoni dalle città di frontiera” (Finisterre Cd FT67) un affresco sonoro che racconta il difficile dialogo tra la sponda nord e sud, i drammi dei migranti, la ricchezza, le speranze, il dolore che attraversano le “strade” del Mediterraneo.

Come sempre nelle sue composizioni usa il Sabir, la lingua del mare e del possibile dialogo. Il risultato è un affascinante folk world mediterraneo, meticciato, ricco di suggestioni e colori.

Un nuovo viaggio in musica dopo il successo del precedente lavoro intitolato “Folkpolitik” dedicato ai canti di libertà del Mediterraneo (che ha raggiunto i primi posti della WMCE la classifica europea della world music).

Il progetto si avvale della collaborazione di Lucilla Galeazzi, Riccardo Tesi, Nando Citarella, Arnaldo Vacca, Yasemin Sannino, Jamal Ouassini, Pejman Tadayon, Gabriella Aiello, Alessandro D’Alessandro, Awa Ly, Gabriella Aiello, Giuliana De Donno.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform