direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Istituto Italiano di Cultura di Amburgo. Quarta edizione delle Giornate del Cinema Europeo

CINEMA

Il filo conduttore è anche quest‘anno le donne alla regia, film diretti da donne

AMBURGO (Germania) – Da lunedì 15 a giovedì 18 novembre 2021: quattro Istituti di cultura europei di Amburgo e precisamente – l’Istituto Italiano di Cultura, l‘Instituto Cervantes, l‘Institut français e il Goethe-Institut – riunitisi da diversi anni nell’Associazione EUNIC Hamburg, l’associazione degli Istituti di Cultura europei della città anseatica, con lo scopo di sviluppare progetti culturali comuni e collaborare insieme alla loro realizzazione, organizzano in collaborazione con il Cinema 3001 quattro Giornate dedicate al Cinema Europeo. In questa settimana sarà possibile vedere lungometraggi, documentari e film in prima visione o film che non sono sempre visibili sul mercato internazionale a causa del loro formato, del genere di film o di altri fattori.

Nel 2018, i quattro Istituti avevano organizzato per la prima volta le Giornate del Cinema Europeo, presentando una intensa settimana cinematografica con opere di registe donne provenienti da Spagna, Italia, Francia e Germania. Il filo conduttore di quest‘anno è ancora quello: Le donne alla regia, film diretti da donne.

Per la prima edizione del 2018 l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo aveva proiettato il film “Figlia Mia” di Laura Bispuri, molto apprezzato dal pubblico tedesco che partecipò con grande entusiasmo al dibattito dopo la proiezione in presenza della regista stessa. Anche quest’anno sarà la Bispuri l’ospite italiana delle Giornate del Cinema Europeo di Amburgo e presenterà il suo nuovo film intitolato “Il paradiso del pavone”, uscito recentemente nelle sale cinematografiche italiane con uno straordinario cast di attori come Dominique Sanda, Alba Rohrwacher, Maya Sansa, Carlo Cerciello, Fabrizio Ferracane, Leonardo Lidi, Tihana Lazović, Maddalena Crippa.

Il film racconta di Nena, che in un giorno d’inverno,  riunisce la sua famiglia per festeggiare il suo compleanno. Sono venuti tutti: Umberto, suo marito; suo figlio Vito, sua moglie Adelina e la loro figlia Alma; sua figlia Caterina e il suo ex compagno Manfredi con Joana, la sua nuova ragazza; sua cugina Isabella; la sua cameriera Lucia con la figlia Grazia. E infine c’è Paco, il pavone di Alma, la nipote di Nena. Mentre aspetta un pranzo che non arriverà mai, Paco si innamora di una piccola colomba in un quadro. Un amore impossibile, certo, ma che mette in subbuglio l’intera famiglia e spinge ogni membro a riflettere sui veri sentimenti e su ciò che resta e ciò che è andato per sempre.

Laura Bispuri a proposito del film afferma: “Ci sono film che insegui per anni e altri che entrano improvvisamente nella tua vita e ti sorprendono. Il paradiso dei pavoni è un piccolo viaggio nell’intimità e nell’autenticità degli esseri umani: un film su una famiglia allargata in cui tutti parlano con tutti, ma nessuno ascolta veramente nessuno. Finché un evento inaspettato costringe i protagonisti a guardarsi negli occhi e a rivelarsi per quello che sono. È come se le loro vite diventassero improvvisamente le nostre in uno specchio di emozioni che ci fa riflettere sulla complessità delle relazioni umane, sul mistero della perdita, sulle mille voci che ci parlano da dentro, sull’importanza del silenzio, sulla nostra costante ricerca dell’amore.”

Il film, di 89 min., viene proiettato in italiano con sottotitoli in inglese, lunedì 15 novembre alle ore 19:00 presso il Cinema d‘essai 3001 di Amburgo. Al termine della proiezione ci sarà un collegamento online con la regista che risponderà volentieri alle domande del pubblico. Il dibattito sarà moderato e tradotto da Francesca Bravi, docente di italiano presso l’Istituto di Romanistica dell’Università CAU di Kiel.

I film degli altri Istituti di Cultura europei che verranno proietatti durante la settimana sono:

Brava (2017) di Roser Aguilar , martedì 16.11.2021.

Un amour impossible (2018) di Catherine Corsini, mercoledì 17.11.2021.

Walchensee per sempre (2020) di Janna Ji Wonders, giovedì, 18.11.2021.

Tutti i film sono mostrati nella versione originale con sottotitoli in inglese.

Le proiezioni avranno luogo sempre alle ore 19:00 e nel quadro del cosiddetto modello 2G. L‘ingresso al Cinema è consentito solo a persone completamente vaccinate (occorre mostrare il certificato di vaccinazione) oppure guarite dal CoVid19 (dichiarazione medica rilasciata non prima di sei mesi dalla guarigione stessa). Il costo del biglietto varia dai 9,00 € ai 6,00 € per le persone con basso reddito. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform