direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, il 24 ottobre presentazione di “Die Sirene”(La Sirena) di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

LIBRI

Tradotto in lingua tedesca il racconto lungo dello scrittore siciliano

 

AMBURGO – Presso l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, il 24 ottobre alle ore 19, si terrà un incontro per presentare il libro “Die Sirene” (La Sirena) di Giuseppe Tomasi di Lampedusa nella traduzione in tedesco eseguita da Moshe Kahn, famoso traduttore dell’autore in parola, pubblicata dalla Casa editrice Piper nel maggio 2017. Alla tavola rotonda parteciperanno il traduttore Moshe Kahn, la moderatrice della serata, la dr. Francesca Bravi dell’Università CAU di Kiel e il musicologo Gioacchino Lanza Tomasi, uno dei massimi studiosi del teatro d’opera e dell’evoluzione del melodramma nel teatro contemporaneo, nonché discendente di Tomasi di Lampedusa.

Giuseppe Tomasi, Duca di Palma e Principe di Lampedusa, nato nel 1896 a Palermo e morto nel 1957 a Roma, ha scritto in brevissimo tempo il suo unico romanzo, “Il Gattopardo” che, come i racconti, è stato pubblicato solo postumo rendendo lo scrittore velocemente famoso a livello mondiale. Giuseppe Tomasi di Lampedusa è considerato uno degli autori italiani più importanti del Novecento.

“La Sirena” è la storia di un giovane studente che scopre e vive per tutta un’estate l’amore di una sirena – dopodiché non riesce mai più a tornare completamente nel mondo dei semplici mortali. La vita di un dipendente si sconnette quando vive un piccolo momento di fortuna. Un gruppo di aristocratici siciliani osserva chiacchierando lo spettacolo della propria apocalisse. Con i suoi racconti magistrali, Giuseppe Tomasi di Lampedusa evoca lo splendore di una Sicilia d’epoca, ritrattando con sguardi affettuosi e nostalgici i suoi abitanti.

Il traduttore de “La Sirena” , Moshe Kahn, è nato nel 1942, ha tradotto in lingua tedesca libri di Primo Levi, Andrea Camilleri, Pier Paolo Pasolini, Luigi Malerba; ultimamente ha tradotto il romanzo Horcynus Orca di Stefano D‘Arrigo, considerato da sempre come intraducibile , per questo motivo gli sono stati conferiti numerosi premi. Moshe Kahn vive a Berlino. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform