direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Iran, due tradizioni a confronto

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO

Il programma di attività organizzate dall’Ambasciata d’Italia punta a valorizzare le eccellenze di settore, le tradizioni nazionali e regionali

TEHERAN – “Educazione alimentare: la cultura del gusto” è il tema che unisce anche in Iran gli eventi in programma in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo che si svolgerà a Teheran dal 17 al 21 novembre. Il programma di attività organizzate dall’Ambasciata d’Italia  punta a valorizzare le eccellenze di settore, le tradizioni nazionali e regionali, nonché i profili di benessere della persona legati alle abitudini alimentari. “In un mercato sofisticato ed esigente come quello iraniano – ha sottolineato l’ambasciatore Giuseppe Perrone – la diffusione dei canoni alimentari mediterranei non può prescindere da usi e costumi locali caratterizzati da forti connotazioni regionali e tipicità che appartengono alla storia del Paese. Il filo conduttore degli eventi risiede nell’individuazione dei fattori di complementarità e delle potenzialità di integrazione tra due grandi culture e tradizioni culinarie. Basta pensare –  ha aggiunto l’ambasciatore –  agli innumerevoli impieghi nella cucina italiana dello zafferano di cui l’Iran è produttore leader al mondo”. Tra le iniziative in primo piano spicca la partecipazione dello chef stellato Giuseppe Di Iorio, del ristorante romano “Aroma”, che coordinerà con il suo staff alcune master class oltre a servire un pranzo gourmet a chiusura della Settimana nella residenza dell’Ambasciatore italiano, alla cui preparazione assisteranno tre giovani chef iraniani. La Camera di Commercio di Teheran ospiterà un seminario interamente dedicato all’agricoltura biologica ed alle certificazioni UE in materia di importazione di prodotti organici, mentre la scuola italiana “Pietro Della Valle” avvierà il progetto “A scuola di gusto: ricette che confinano con il mondo” ideato dalla “Fondazione Reggio Children” insieme a “Pause-Atelier dei sapori”; presso la scuola sarà altresì realizzato un laboratorio di cucina con protagonisti gli studenti e ispirato alla sostenibilità. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform