direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Interviste digitali del Consolato Generale d’Italia a Francoforte: si parla di scienza e musica

CULTURA

FRANCOFORTE – “Precisione” è la parola chiave per parlare di un’applicazione nata dalla fisica delle particelle e oggi impiegata in tutto il mondo per trattare i tumori localizzati non operabili o pediatrici: si tratta dell’adroterapia. Il prof. Marco Durante, Direttore del Dipartimento di Biofisica presso il centro di ricerca GSI Helmholtzzentrum für Schwerionenforschung di Darmstadt, è uno dei massimi studiosi mondiali nel campo della radiobiologia delle particelle in terapia e nello spazio ed è  co-autore di oltre 300 articoli scientifici.

Il Consolato Generale di Francoforte ha realizzato con lui una lezione- intervista, presso la  sala Europa del Consolato Generale d’Italia a Francoforte, per il ciclo ItaliaScientia, che è disponibile on line sul  canale YouTube “ItalyinFFM”, dal titolo: “Ioni pesanti: dalla terapia del cancro al viaggio su Marte”.

Il prof. Durante nella lezione ci illustra gli studi in corso nell’ambito dell’adroterapia, che utilizza particelle ad alta energia, gli adroni, prodotti da acceleratori di particelle, per trattare tumori su cui non si può intervenire chirurgicamente o difficilmente trattabili con altre tecniche. Terapie che trovano applicazione clinica tanto in ospedali tedeschi (per es. Heidelberg e Marburgo) che italiani quali il CNAO di Pavia. Gli adroni, protoni e ioni carbonio, sono particelle presenti anche nello spazio, nella radiazione cosmica galattica: l’altro settore di ricerca di cui si occupa il prof. Durante presso il GSI di Darmstadt è lo studio degli effetti che tali particelle hanno sugli astronauti quando sono nello spazio, allo scopo di creare materiali capaci di offrire una radioprotezione ottimale dalla radiazione cosmica per i prossimi viaggi verso la Luna o Marte.

Si può visionare il video cliccando su questo sul link: https://youtu.be/JHAFJYGjYFc

Lunedì 3 maggio, alle ore 18:45, sarà, invece, ospite delle interviste digitali del Consolato di  Francoforte la compositrice Lucia Ronchetti, Direttrice artistica del Festival internazionale della musica contemporanea della Biennale di Venezia  che ci illustrerà in una presentazione-intervista, la 65° edizione della manifestazione, in programma dal 17 al 26 settembre a Venezia, dal titolo: Choruses – Drammaturgie vocali.

In questa intervista digitale del programma del Festival la neodirettrice ce ne presenterà la variegata programmazione, al centro della quale si pone “il trattamento compositivo della voce, a partire dai lavori corali monumentali delle ultime decadi fino alle esplorazioni drammaturgiche della produzione vocale più recente”. La voce nella creatività contemporanea sarà il punto focale di concerti, installazioni sonore, performance sperimentali, happening vocali, un’opera processionale e un lavoro di teatro musicale da camera con la partecipazione di numerosi ensemble corali veneziani ed europei. La sua intervista si concluderà con una sorpresa per il pubblico di Francoforte e non solo: una breve anteprima dell’opera “Inferno” commissionata a Lucia Ronchetti dall’Opera e dallo Schauspiel di Francoforte, in programma a fine giugno di quest’anno nella città della BCE. Moderano l’intervista Michele Santoriello e Maria Cristina Belloni dell’ufficio culturale del Consolato e il critico musicale Stefano Nardelli. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform