direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Intervistato da Rai News, l’Ambasciatore d’Italia a Londra, Raffaele Trombetta ha parlato di Brexit e italiani in Uk

ITALIANI ALL’ESTERO

“Incoraggiamo i connazionali a iscriversi al settlement scheme”

LONDRA – Nel corso di un’intervista rilasciata a Rai News, l’Ambasciatore d’Italia a Londra, Raffaele Trombetta, ha parlato di cosa accadrà con la Brexit. “L’accordo di recesso contiene una parte molto importante che è focalizzata sui diritti dei cittadini europei, quindi anche degli italiani, residenti nel Regno Unito. Stiamo incoraggiando i nostri connazionali a iscriversi al settlement scheme, congegnato appunto per i cittadini europei. Circa 260 mila italiani si sono già iscritti ed è un buon numero; tuttavia c’è ancora una parte che non ha provveduto a questa iscrizione”, ha spiegato Trombetta. Il nostro rappresentante ha sottolineato che l’Ambasciata italiana vigilerà su questo aspetto e ha invitato al contempo anche le autorità britanniche a fare altrettanto. “E’ importante che le autorità britanniche sappiano che, trattandosi di un problema serio, tutti gli interessati debbano esserne informati e quindi aiutati”, ha aggiunto Trombetta parlando poi di questioni future. “Con la Brexit passiamo da una situazione attuale di libera circolazione, tipica appunto dei Paesi UE, ad un regime di immigrazione. A quel punto sarà, quindi, il Governo del Regno Unito a stabilire quali norme definire e applicare. E’ chiaro che il tutto andrà inserito all’nterno di una cornice di reciprocità ossia di negoziato per il futuro”, ha concluso Trombetta. Si ricorda infine che l’intero 2020 rientrerà nel cosiddetto periodo di transizione. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform