direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Il sostegno degli italiani alla Rivoluzione greca. 1821-1832: prove generali del Risorgimento”: un libro dell’Ambasciata d’Italia ad Atene

RETE DIPLOMATICA

La pubblicazione è stata presentata nella Sede diplomatica dall’Ambasciatrice Patrizia Falcinelli. Presente la  Ministra della Cultura della Repubblica Ellenica Lina Mendoni

La presentazione pubblica si terrà il 16 dicembre presso la Società letteraria Parnassos

ATENE  – Nell’anno del bicentenario della Rivoluzione greca, l’Ambasciata d’Italia ad Atene ha voluto celebrare questo significativo anniversario – in cui si ricorda quel grande movimento ideale e di libertà su cui si è fondata l’indipendenza della Grecia, tanto importante anche per la storia del resto del continente europeo – con la pubblicazione del libro “Il sostegno degli italiani alla Rivoluzione greca. 1821-1832: prove generali del Risorgimento” (editore ETPbooks di Atene).

Il volume è stato presentato il 6 dicembre presso l’Ambasciata d’Italia ad Atene, dall’Ambasciatrice Patrizia Falcinelli, nell’ambito di una cerimonia ristretta in cui hanno  partecipato, in qualità di ospite d’onore il Ministro della Cultura della Repubblica Ellenica Lina Mendoni, e alcune tra le più importanti personalità del mondo istituzionale e culturale greco. La presentazione pubblica si terrà invece il prossimo 16 dicembre, presso la Società letteraria Parnassos di Atene.

Dopo i saluti da parte dell’Ambasciatrice Falcinelli e del Ministro Mendoni e una breve introduzione dell’editore, Enzo Terzi, la pubblicazione è stata presentata da Gerasimos Pagratis, Direttore del Dipartimento di Italianistica dell’Università Nazionale Capodistriaca di Atene, e da Marco Galdi, Presidente della Società Filellenica italiana.

Il libro – dal taglio scientifico e realizzato con la collaborazione di alcuni tra i più importanti storici italiani e greci esperti di quel periodo – costituisce il primo tentativo di illustrare in modo sistematico la storia dei numerosi italiani che, in quegli anni, diedero il proprio contributo alla “lotta di Grecia” ed indaga i vari aspetti dell’appoggio garantito dall’Italia (ancor prima della creazione dello Stato unitario) alla nascita di questo Paese, nonché i profondi legami esistenti tra filellenismo e movimento risorgimentale. I

nfatti, nel suo intervento, l’Ambasciatrice Falcinelli, ha tenuto a sottolineare che la lotta per l’indipendenza greca e il Risorgimento italiano sono stati processi paralleli, segnati da intense interazioni: “Il Filellenismo assunse, in Italia, la potenza di un vero e proprio movimento ideologico: la Grecia – ha detto – diventò una fonte di ispirazione, un modello da imitare, mentre il sentimento di fratellanza con i combattenti ellenici rendeva gli italiani sempre più consapevoli dei propri stessi aneliti di libertà, di indipendenza e di unificazione della Nazione”.

“L’Italia, come dimostrano gli studi inclusi in questo volume – ha osservato il Ministro Mendoni – si schierò con la Grecia nella lotta che intraprese dopo secoli di schiavitù e sottomissione contro un oppressore di diversa religione, rivendicando la propria restaurazione storica e morale, oltre che la sua liberazione politica. Una liberazione alla quale il mondo occidentale, fondato su basi culturali greche, ha sentito il debito morale di contribuire. Ed è estremamente interessante che nel caso dell’Italia il movimento filelleno sia stato spontaneo e originale, in quanto non coordinato da un’entità statale, privo di finalità politiche e di altri fini oltre quelli ideali. Forse proprio per questo la Rivoluzione greca, con la sua dimensione romantica, fu di ispirazione e diventò modello per il Risorgimento italiano, per la lotta per l’unificazione della nazione italiana: un aspetto ancora trascurato dalla storia”.

Al termine della presentazione, il Direttore del Museo del Filellenismo di Atene, Costantinos Veletzas, ha consegnato all’Ambasciatrice Falcinelli una medaglia commemorativa raffigurante il più conosciuto tra i filelleni italiani, Santorre di Santarosa.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform